|

|

|

|

|

Contatti

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Un manuale semplice e pratico di istruzioni per l'uso dello smartphone

Paolo Pelleri, insegnante di Smartphone per utenti senior e specializzato in didattica per la Terza Età, nel suo ultimo testo Com’è facile il tuo smartphone – manuale per senior” (Susa Libri editore), si è occupato di rendere autonome le persone nell’uso dello smartphone.

Il nuovo studio sul rame: responsabile della malattia di Alzheimer

Un vasta letteratura scientifica negli anni ha supportato la tesi del rame cattivo quale fattore di rischio per la malattia di Alzheimer: si tratta di quel rame anche detto libero che,al contrario dal buono, non si lega ad una proteina, la ceruloplasmina, attraverso la quale viene trasportato nell’organismo per contribuire allo svolgimento di importanti funzioni vitali e metaboliche. Il rame fuori dal controllo delle proteine, infatti, innesca reazioni ossidanti che vanno a danneggiare cellule e tessuti. 

Ultimi inserimenti in Notizie

 

Le ultime disposizioni governative obbligano tutti i lavoratori ad essere in possesso del green pass per svolgere le loro mansioni. La normativa riguarda anche colf, badanti e collaboratori familiari per cui saranno le famiglie, quali datori di lavoro, a controllarne il possesso.

La mancanza di green pass comporterà sanzioni anche al datore di lavoro.

 

Scritto da Lacchi Nives il 20/11/2021

Parole chiave: Assistente familiare, badante - Epidemie - Famiglia -

 

Uno dei maggiori rischi che in cui si incorre nell’invecchiamento è la demenza senile. Il numero delle persone affette dal morbo di Alzheimer e da altre demenze correlate è in costante crescita.

 

 

Scritto da Lacchi Nives il 22/11/2021

Parole chiave: Demenza senile - Disturbi della memoria - Malattia di Alzheimer - Videogiochi -

 

Il sonno riveste un ruolo importante per la salute per tre ragioni: aiuta il corpo a ripristinare le normali funzioni, favorisce una migliore salute mentale e protegge da diabete, malattie cardiovascolari e Alzheimer.

Si ipotizza che durante il sonno il cervello elimini le proteine dannose che si accumulano durante il giorno, come la beta-amiloide e la tau, responsabili della demenza.

Infine, secondo i ricercatori, ciò che importa non sarebbe la quantità del sonno ma bensì la qualità dello stesso, che oscilla tra 4,5 e 6,5 ore ottimali.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 13/11/2021

Parole chiave: Benessere - Disturbi del sonno - Malattia di Alzheimer - Ricerca -

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.