|

|

|

|

|

Elenco Periodici

Articoli tratti da quotidiani, riviste e testate online

Visualizzazione pagina 1 di 6

Sono stati trovati 52 risultati.

 

Gli ultimi dati Istat sulla frequentazione del cinema attestano che questa è fortemente legata all’età ed è in prevalenza saltuaria (1-3 volte l’anno); questa saltuarietà rappresenta il 30% circa del target, contro l’11% delle frequenze regolari (4-6 volte l’anno) e il 7,7% delle frequenze assidue (7 o più volte l’anno).

 

Carrino Antonella, www.centrostudi.50epiu.it, 29/08/2018

Parola chiave: Cinema, Dati statistici

 

L’articolo prende in considerazione quanto emerso nel corso del Seminario nazionale su nuovi modelli abitativi e welfare di prossimità promosso dall' associazione "Abitare e Anziani". Le priorità evidenziate riguardano la necessità di adeguare ai nuovi bisogni i modelli abitativi, ridurre le barriere architettoniche, sviluppare un sistema continuo di assistenza sociosanitaria e rendere sempre più disponibili i servizi di tecno-assistenza intelligente.

 

Redazione Redattore Sociale, www.redattoresociale.it, 23/08/2018

Parola chiave: Abitazione, Architettura, Rete dei servizi, integrazione

 

Uno studio svolto dall’Università del Colorado di Boulder (Usa) ha individuato nella somministrazione di un farmaco antiossidante specifico per i mitocondri, le centrali energetiche delle cellule, la possibilità di ringiovanire i vasi sanguigni di 15-20 anni nel giro di sei settimane.

 

Comerci Nadia, salute24.ilsole24ore.com, 01/08/2018

Parola chiave: Malattie cardiovascolari

 

Il 4° Congresso dell’Accademia Italiana Limpe-Dismov (Accademia per lo studio della malattia di Parkinson e dei disordini del movimento), svoltosi lo scorso maggio a Roma, ha aperto i lavori sul tema dell’importanza dei dispositivi che consentono di monitorare i malati Parkinson nella loro quotidianità.

 

Peccarisi Cesare, www.corriere.it, 20/05/2018

Parola chiave: Malattia di Parkinson, Strumenti informatici e telefonia

 

Il problema della solitudine è molto presente anche a Padova, dove, su 210 mila residenti, gli over 75 soli sono 5.780, di cui 3.705 coppie senza parenti e 1.054 persone assistite dai volontari dei circoli Auser. Persone autosufficienti, ma che non hanno compagnia. L’idea di far chiamare i bambini al posto dei volontari nella telefonata settimanale di compagnia è venuta alla maestra Francesca Contarello. I bambini sono stati preparati anche simulando dialoghi ed hanno costruito dei rapporti importanti per loro e per gli anziani.

 

Balloni Flavia, www.centrostudi.50epiu.it, 31/07/2018

Parola chiave: Rapporti intergenerazionali, Volontariato a favore di anziani

 

La lettura dei cosiddetti big data potrà forse consentire di stabilire con una certa attendibilità la data della morte di una persona; una equipe di Google sta lavorando a questa ipotesi, perfezionando un algoritmo.

 

Sideri Massimo, Corriere della Sera, 20/06/2018

Parola chiave: Dati statistici, Fine vita

 

EPALE (Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa) pubblica un documento sulle case intergenerazionali che si stanno sviluppando in Austria ma che già dal 2006 sono presenti in Germania.

 

Bärnthaler Christine, ec.europa.eu, n.,

Parola chiave: Abitazione, Rapporti intergenerazionali

 

In Rete, in questi giorni, hanno suscitato commozione e tenerezza le immagini di anziani soli ripresi nelle più diverse situazioni.

 

Fasano Giusi, , 13/07/2018

Parola chiave: Rete informatica, Social Network

 

Andi Kacziba è un’artista ungherese che espone le sue opere a Torino, fino al 15 settembre, nella mostra Turning (G)old alla galleria “Raffaella De Chirico Arte Contemporanea”.

 

Balloni Flavia, www.centrostudi.50epiu.it, 03/07/2018

Parola chiave: Arte, creatività, Aspetti psicologici dell'invecchiamento

 

Le classi ideate sono 8, le lezioni hanno una durata variabile tra i 50 minuti e un'ora e 45 minuti. Per tutte c'è un'unica temperatura (37 gradi) ritenuta quella migliore per “far scorrere fluidamente il corpo”. La media sufficiente di lezioni settimanali è dalle due alle tre volte e qualsiasi ora può andar bene a seconda delle esigenze. Per scegliere la disciplina migliore Pernetta consiglia, comunque, di “sentire il proprio corpo e di praticare sempre con il sorriso”.

 

Scalise Irene Maria, www.ricerca.repubblica.it, 28/06/2018

Parola chiave: Attività fisica, Stili di vita

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.