|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
28/10/2020

Fonte
www.headtopics.com

La musica per dimenticare il virus

A Torino, la pianista Laura Brunetta (84 anni) si è esibita in pubblico dopo una lunga pausa di 15 anni. Il suo è un gesto di ringraziamento per i volontari che, durante il lockdown, le sono stati vicini e le hanno fornito i servizi necessari.

La signora Laura, infatti, era tra le persone che avevano chiesto aiuto alle associazioni di volontariato. «Qualche volta le abbiamo portato la spesa a casa perché non se la sentiva di uscire», racconta Maria Paola Tripoli, fondatrice dell’associazione “Servizio emergenza anziani” che da 35 anni aiuta le persone sole e in difficoltà. Durante una di quelle visite ha notato il pianoforte nel salotto di Laura, così è nata l’idea di “Le note non hanno età” culminata in un concerto che si è tenuto nel teatro dell’Educatorio della Provvidenza.

Ma Laura non ha mai smesso di suonare nemmeno nei mesi più bui della pandemia: la musica è stata il suo rifugio e la teneva lontana dalle tristi notizie che i vari media diffondevano.

Nella sua carriera la signora Brunetta ha suonato in tutto il mondo, ma l’emozione di salire sul palco torinese è stata ancora forte. Prima del concerto ha confidato: «Nonostante la mia età ho paura di fare errori. Suonare davanti a un pubblico è sempre una grandissima responsabilità». Ma la sua esibizione è stata accolta da numerosi applausi.


(Sintesi redatta da: Manuela Manuela)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Un nonno centenario oltre il digital divide

Giovanni Ibba, nato il 28 novembre del 1920, ha una impressionante dimestichezza con il computer, con il tablet e con il cellulare. Utilizza la mail e whatsapp per comunicare e messaggiare con parenti e conoscenti e si serve dei social network per scrivere poesie da inviare agli amici.

Un robot morbido aiuterà a prevenire le cadute

Le università di Padova e Harvard hanno presentato, nel webinar "EEG, EMG & Robotics for enhancing mobility" del 3 dicembre, Soft-Act un progetto per sviluppare un esoscheletro morbido per prevenire la perdita di instabilità posturale.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Sarà attivo fino al 2023 il progetto Smart Bear (Smart Big Data Platform to Offer Evidence-based Personalised Support for Healthy and Independent Living at Home) che vede coinvolti 27 partners da 11 nazioni.

 

Scritto da Mathieu Enza il 18/01/2021

Parola chiave: Benessere, Europa, Prevenzione, Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani

 

Si chiama "Favole al telefono”, come il celebre libro di Gianni Rodari, il progetto messo in campo dalla Geriatria dell’Asl del Verbano Cusio-Ossola e dagli allievi della classe media II B dell’Istituto Comprensivo F.M. Beltrami.

 

Scritto da Lacchi Nives il 16/01/2021

Parola chiave: Letteratura, Rapporto nonni nipoti, Solitudine

 

I volontari di Albignasego, nel padovano, con il contributo del Comune, hanno sperimentato attività socializzanti e di supporto per malati di Alzheimer e per i loro familiari.

 

Scritto da Desanti Gianni il 14/01/2021

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Rete sociale

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6381 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.