|

|

|

|

|


Regia

Chuat Stéphanie e Reymond Véronique

Titolo

Ancora Donne - Quando l'amore non ha età

Svizzera, 2018, min.81

Ancora Donne - Quando l'amore non ha età

Le nostre recensioni

(di Carlo Piloni)

 

Felicità e sentimento, amore e passioni. E poi paura, incertezza, solitudine. Elementi quotidiani della vita di ciascuno di noi. Ancora Donne parla di questo: di emozioni quotidiane, naturali, che ci accompagnano e talvolta ci guidano nella vita di tutti i giorni. Sembrerebbe poco, ma, a ben vedere, c’è molto di più in questo documentario di Stéphanie Chuat e Véronique Reymond.

 

Sì perché le protagoniste sono cinque donne over 65, single, divorziate o vedove, con una vita (quasi) intera alle spalle: tutte hanno avuto un lavoro, magari dei figli, una famiglia, tutte hanno vissuto gioie e dolori. Sono donne che vivono un’età che non è mai associata alle emozioni, alle passioni, all’amore. Nella nostra società, semmai, si tende ad associare questo periodo della vita alla tranquillità e alla saggezza, alla quiete e alla vita domestica. Paradossalmente, in una società come la nostra che invecchia sempre di più, esiste uno stigma verso gli anziani, che svalorizza un'età che potrebbe essere invece ancora ricca, piena, appagante.

Le storie di queste cinque vecchie, accompagnate dall’occhio delicato e intelligente di Chuat e Reymond, dimostrano poprio questo: una donna di oltre sessant'anni è, a tutti gli effetti, ancora una donna, con tutte le sfumature e significati che questa parola porta con sè. Ancora donna, tanto quanto lo era a 20 o 40 anni. Durante il documentario vediamo queste cinque donne combattere la loro personale battaglia contro la solitudine e una società che le vuole invisibili; chi alla ricerca di un nuovo amore, chi di nuove esperienze, chi alle prese col tentativo di superare le proprie paure. Tutte alla ricerca di un senso profondo che possa eludere il misero ruolo assegnato loro dalla società. 

 

Quella di Odile, Carmen, Marion, Pierrette e Noëlle è una lotta pacata e ostinata, unica nel suo essere così quotidiana, che dimostra con forza e incredibile semplicità quanto, a 60 anni, si possa “vivere più da vicino e più intensamente la vita”.


(Sintesi redatta da: Carlo Piloni)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Come stanno gli anziani dopo la pandemia?

"Più fragili dopo la tempesta?" è una ricerca sociale portata avanti dalla confederazione dei sindacati lombardi e da alcune associazioni non profit della regione al fine di indagare sul benessere psicofisico degli anziani dopo due anni di convivenza forzata con il Coronavirus.

Nonna gangster

Per l'undicenne Ben, il venerdì sera è il momento peggiore della settimana. Mentre i suoi genitori assistono alla registrazione di Sballando con le stelle, lui deve trascorrere la serata con sua nonna, sempre così asfissiante. IMa un giorno Ben scopre un autentico tesoro d'oro e diamanti nella scatola dei biscotti della sua nonnina.

Ultimi inserimenti in Audiovisivo

 

Sophie è una brava giornalista, in cerca dello scoop per emergere e ottenere la fiducia del direttore. Quando decide di concedersi un viaggio in Italia con il futuro sposo, prossimo all'apertura del suo nuovo ristorante, si ritrova presto sola, a vagabondare per Verona mentre lui si cura solo di prosciutti e formaggi. Nel cortile della casa di Giulietta Capuleti, Sophie trova la lettera d'amore di una tale Claire per il suo Lorenzo, depositata 50 anni prima e rimasta nascosta tra le pietre del muro.

 

Regia di Winick Gary, USA, 2010

Parola chiave: Emozioni, Innamoramento, Storie di vita, Cinema

 

Una favola ecologica da vedere in famiglia, dall'omonimo classico della letteratura per l'infanzia. Michael Kingley, nonno e businessman in pensione, ritorna sul litorale meridionale dell'Australia, dove ha trascorso l'infanzia e racconta una tenera fiaba alla nipotina ribelle.

 

Regia di Shawn Seet, Australia, 2020

Parola chiave: Ambiente, Rapporto nonni nipoti, Cinema

 

Gli ologrammi come supporti alla nostra memoria e allo stesso tempo come fantasmi. Questo l'assunto del testo teatrale di Jordan Harrison, finalista al premio Pulitzer nel 2015, dove una donna anziana parla con il marito dei bei tempi andati.

 

Regia di Almereyda Michael, USA, 2017

Parola chiave: Tecnologia, Memoria, Cinema

Visualizza altri Audiovisivi In archivio sono presenti 364 Audiovisivi

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.