|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
28/12/2020

Fonte
www.uslnordovest.toscana.it

Studio del CNR sul gioco d'azzardo

Il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) ha svolto uno studio sul fenomeno del gioco d'azzardo in Toscana nella zona delle Apuane. Un fenomeno crescente che vede la necessità di intervenire su comportamenti a rischio individuati nella popolazione, anche sulla base di una legge regionale approvata nel 2018.

E' stata intrapresa un’indagine sulla popolazione tra i 18 e gli 84 anni residente nel territorio con l'obiettivo di distinguere i diversi profili di rischio (giocatore sociale, a rischio, problematico/patologico). Il 68% dei residenti nel distretto socio-sanitario delle Apuane riferisce di aver giocato d’azzardo almeno una volta nella vita e il 37% nei 12 mesi precedenti l’indagine. Le percentuali maggiori, in entrambi i casi, si registrano fra gli uomini. Il 4% del campione, inoltre, ammette di aver praticato anche giochi illegali.

Tuttavia, la percezione del rischio di diventare un giocatore patologico è molto spesso sottovalutata dai giocatori stessi. Quando il gioco diventa “incontrollato”, infatti, sono per lo più i familiari a prendere in mano la situazione e a rivolgersi ai servizi presenti sul territorio per un aiuto professionale.

I risultati di questa ricerca permettono agli amministratori di programmare gli interventi dissuasivi e ai sanitari di poter prendere in carico la persona in modo ottimale avendo ben chiaro il quadro territoriale della patologia.


(Tratto dall’articolo www.uslnordovest.toscana.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Anziani e oncologi in tour per promuovere le reti oncologiche

Nel nostro Paese sono attive sono dieci Reti oncologiche regionali. Piemonte e Valle d’Aosta, Lombardia, Toscana, Veneto, Emilia-Romagna, Liguria, Umbria, Puglia, Campania e Sicilia: solo in queste Regioni sono state attivate le Reti e nemmeno tutte operanti ai massimi livelli.

Il decoro

Qualche giorno dopo l'elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti, in una lussuosa villa del Connecticut, alcuni amici newyorkesi dell'alta borghesia intellettuale si ritrovano per riprendersi da quella che considerano la più grande catastrofe politica della loro vita. Si rifugiano in campagna nella speranza di ristabilire la "bolla" in cui sono abituati a vivere. 

Ultimi inserimenti in Notizia

 

I volontari di Albignasego, nel padovano, con il contributo del Comune, hanno sperimentato attività socializzanti e di supporto per malati di Alzheimer e per i loro familiari.

 

Scritto da Desanti Gianni il 14/01/2021

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Rete sociale

 

Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine ha stipulato una convenzione con i Carabinieri per attivare corsi di alfabetizzazione digitale nei Comuni al di sotto degli 8.000 abitanti. Leonardo affianca al ruolo strategico industriale nuove iniziative nel sociale, mirate alla realtà dei piccoli Comuni.

 

Scritto da Desanti Gianni il 13/01/2021

Parola chiave: Digital divide, Social Network, Informatica

 

Marilli, Isabella e Paola, nate tutte e tre in estate sotto il segno del Cancro, hanno più o meno gli stessi anni. Sono donne decise, eleganti, ironiche e determinate a diffondere la consapevolezza che l’età non è un limite. Ed è proprio questo obiettivo che le ha fatte incontrare un anno fa sui social e che ha dato vita a Magnifiche Perennial.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 12/01/2021

Parola chiave: Amicizia, Atteggiamento verso invecchiamento, Attività fisica, Dossier Invecchiamento Attivo, Qualità della vita

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6379 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.