|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
10/02/2021

Fonte
www.it.euronews.com

Smart home: una possibile soluzione ai problemi legati all’invecchiamento

L'innovazione digitale continua ad ampliare la gamma delle possibilità per migliorare la qualità della vita usufruendo anche dell'intelligenza artificiale. Nella città greca di Patrasso, ad esempio, i ricercatori stanno testando quella che potrebbe essere la smart home (o "casa intelligente") del futuro con l’ obiettivo di preservare l'indipendenza di anziani, disabili o malati cronici.

A testare la domotica del progetto è Kostas Koutsopoulos, 69 anni. Tra i vari strumenti che sta provando all'interno delle mura domestiche c'è uno specchio intelligente che, attraverso il riconoscimento facciale, rileva i segni di malessere. Tramite un apposito schermo, invece, l'uomo pratica esercizi di riabilitazione e grazie a un sensore i suoi progressi vengono inviati direttamente al medico. 

Il professor Antonopoulos dichiara: "Al momento, l'infrastruttura ospedaliera convenzionale è al limite delle sue capacità. In futuro sarà anche peggio. È chiaro quindi che trasferire il maggior numero possibile di servizi dall'ospedale a casa sarà cruciale e molto utile".

Per affrontare la crescita demografica e l'invecchiamento della popolazione, infatti, la smart home potrebbe essere la soluzione.


(Tratto dall’articolo www.it.euronews.com)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Potenziare la memoria con la buccia del limone

Una ricerca del Fatebenefratelli di Brescia per valutare l’effetto di un fitocomplesso estratto dalla scorza del limone sulla funzione cognitiva e sui biomarcatori in anziani con declino cognitivo soggettivo: potrebbe essere utile per la terapia dell'Alzheimer.

Vacanze in montagna: le raccomandazioni del Club Alpino Italiano

Dal Club Alpino Italiano (CAI) arrivano alcune raccomandazioni utili per andare in montagna in sicurezza anche quando si è over 50.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Uno dei maggiori rischi che in cui si incorre nell’invecchiamento è la demenza senile. Il numero delle persone affette dal morbo di Alzheimer e da altre demenze correlate è in costante crescita.

 

 

Scritto da Lacchi Nives il 22/11/2021

Parola chiave: Demenza senile, Disturbi della memoria, Malattia di Alzheimer, Videogiochi

 

Il sonno riveste un ruolo importante per la salute per tre ragioni: aiuta il corpo a ripristinare le normali funzioni, favorisce una migliore salute mentale e protegge da diabete, malattie cardiovascolari e Alzheimer.

Si ipotizza che durante il sonno il cervello elimini le proteine dannose che si accumulano durante il giorno, come la beta-amiloide e la tau, responsabili della demenza.

Infine, secondo i ricercatori, ciò che importa non sarebbe la quantità del sonno ma bensì la qualità dello stesso, che oscilla tra 4,5 e 6,5 ore ottimali.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 13/11/2021

Parola chiave: Benessere, Disturbi del sonno, Malattia di Alzheimer, Ricerca

 

L‘Inps informa che ora è possibile inviare la domanda di reversibilità della pensione precompilata, grazie al progetto d’innovazione digitale 2021; precisa, infatti, che  il modello di domanda è stato modificato al fine di  facilitare l’acquisizione automatica dei dati.

A seguito della cessazione di una pensione per decesso – prosegue il messaggio – l’Istituto proporrà sull’area MyINPS del coniuge avente causa la domanda precompilata di reversibilità.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 19/11/2021

Parola chiave: Pensionamento, problemi del, Rete informatica, Servizi sociali

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6541 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.