|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
24/03/2021

Fonte
www.altraeta.it

Piccoli consigli per combattere la sedentarietà

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha stabilito come gold standard 150 minuti settimanali cumulativi di attività fisica, ovvero 30 minuti 5 volte a settimana per gli adulti, mentre per i bambini tale soglia si alza a 60 minuti al giorno. È bene precisare che per attività fisica non si intende per forza praticare uno sport, ma attivarsi a livello muscolare facendo esercizi più o meno complessi tenendo conto degli spazi e dei tempi che ognuno di noi ha a disposizione e il proprio stato di allenamento.

Gli esperti consigliano lo stretching per "risvegliare" la muscolatura volontaria che a causa della sedentarietà tende ad irrigidirsi e ad accorciarsi. Un semplice allungamento, infatti, aiuta a mantenere le fibre muscolari elastiche.

I più volenterosi, però, possono scegliere di fare movimenti più insensi. Una scelta che porta numerosi benefici anche in questi periodi di solitudine visto che l'esercizio fisico rilascia delle endorfine che aumentano lo stato di benessere.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Disturbi ansiosi? Ecco dei consigli per lenirli

Quante volte siamo stati tormentati da una condizione di irrequietezza, di agitazione, da qualche cosa che dentro di noi, nel profondo delle viscere, sembra farci tremare? È l’ansia. A parlarcene è il Professor Trabucchi che, in uno dei suoi webinar per Spazio50, ha descritto cause, sintomi e consigli per cercare di lenirla.

La stagione del raccolto

Il cinema come strumento per comprendere la vecchiaia e ‘La stagione del raccolto’ è un catalogo di film che insegnano a invecchiare bene. L'idea del libro nasce in seno alla rassegna La Stagione del Raccolto, la maturità della vita nel cinema, che dal 2004 viene realizzata a Trieste.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Una delle principali priorità dei lavoratori è quella di prepararsi al momento del pensionamento, a prescindere dalla carriera lavorativa intrapresa, e la città e il Paese di residenza possono fare la differenza nel determinare lo stile di vita che si può avere una volta pensionati.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 11/07/2021

Parola chiave: Analisi comparative, Pensionamento, problemi del, Qualità della vita

 

Milano 2035 è un progetto che prevede il raggiungimento di vari obiettivi intergenerazionali, tra cui il cohousing, il riciclo e il volontariato.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 05/07/2021

Parola chiave: Cohousing, Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani, Rapporti intergenerazionali

 

Le persone che hanno superato i 60 anni sono solite a manifestare disturbi del sonno. Il disturbo più frequente è l'insonnia, che può essere causato da origini psicologiche (ansia, depressione, cambio di abitudini); cliniche (dolori o assunzione di farmaci); oppure legate allo stile di vita (alcol, caffè, fumo). Infine, un ruolo importante è dettato anche dall'ambiente di riposo: un letto non confortevole, la temperatura, la luce o il suono di sottofondo.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 05/07/2021

Parola chiave: Disturbi del sonno, Farmaci, Stili di vita

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6499 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.