|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
08/04/2021

Fonte
www.insalutenews.it

L'Ozonoterapia da buoni risultati nella cura delle fragilità cognitive

Secondo alcuni ricercatori italiani l’utilizzo dell’ozonoterapia da buoni risultati nella cura di pazienti che vengono colpiti da deterioramento delle capacità intellettive. I risultati di questa ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Mechanisms of Ageing and Development edita da Elsevier.

L'Istituto di Ricovero Fatebenefratelli, in collaborazione con l’Università di Bonn e con la Scuola Normale Superiore Pisa, ha ricevuto il finanziamento dal Ministero della Salute e ha dato incarico a un team composto interamente da medici italiani di testare l’efficacia dell’ossigeno-ozono terapia nella cura della fragilità cognitiva.

La ricerca, denominata ‘Molecular mechanisms in cognitive frailty: potential therapeutic targets for oxygen-ozone treatment’, mette per la prima volta l’ossigeno-ozono in relazione con il microbiota intestinale, che ha un rapporto diretto nel processo di degenerazione delle facoltà cognitive.  

Gli autori dello studio propongono una cura non farmacologica, a basso costo e senza effetti collaterali: l’ossigeno-ozono terapia SIOOT. I buoni risultati ottenuti inducono gli esperti a prendere in considerazione le potenzialità della terapia anche in ambito preventivo per migliorare la vita dei pazienti.  


(Tratto dall’articolo www.insalutenews.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

I migliori Paesi e città per vivere in pensione

Una delle principali priorità dei lavoratori è quella di prepararsi al momento del pensionamento, a prescindere dalla carriera lavorativa intrapresa, e la città e il Paese di residenza possono fare la differenza nel determinare lo stile di vita che si può avere una volta pensionati.

Storia della solitudine. Da Aristotele ai social network

«O beata solitudo, o sola beatitudo!»: un poeta del XVI secolo esalta con questo verso il silenzio e l'isolamento di chi è in grado di mettere le ali e volare verso la solitudine: un ideale paradiso in terra. Ma la vita solitaria può essere anche una maledetta condizione negativa, anticamera della malinconia, della depressione, della follia: un inferno in terra. 

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Uno dei maggiori rischi che in cui si incorre nell’invecchiamento è la demenza senile. Il numero delle persone affette dal morbo di Alzheimer e da altre demenze correlate è in costante crescita.

 

 

Scritto da Lacchi Nives il 22/11/2021

Parola chiave: Demenza senile, Disturbi della memoria, Malattia di Alzheimer, Videogiochi

 

Il sonno riveste un ruolo importante per la salute per tre ragioni: aiuta il corpo a ripristinare le normali funzioni, favorisce una migliore salute mentale e protegge da diabete, malattie cardiovascolari e Alzheimer.

Si ipotizza che durante il sonno il cervello elimini le proteine dannose che si accumulano durante il giorno, come la beta-amiloide e la tau, responsabili della demenza.

Infine, secondo i ricercatori, ciò che importa non sarebbe la quantità del sonno ma bensì la qualità dello stesso, che oscilla tra 4,5 e 6,5 ore ottimali.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 13/11/2021

Parola chiave: Benessere, Disturbi del sonno, Malattia di Alzheimer, Ricerca

 

L‘Inps informa che ora è possibile inviare la domanda di reversibilità della pensione precompilata, grazie al progetto d’innovazione digitale 2021; precisa, infatti, che  il modello di domanda è stato modificato al fine di  facilitare l’acquisizione automatica dei dati.

A seguito della cessazione di una pensione per decesso – prosegue il messaggio – l’Istituto proporrà sull’area MyINPS del coniuge avente causa la domanda precompilata di reversibilità.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 19/11/2021

Parola chiave: Pensionamento, problemi del, Rete informatica, Servizi sociali

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6541 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.