|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
15/06/2021

Fonte
www.agi.it

Potenziare la memoria con la buccia del limone

Una ricerca del Fatebenefratelli di Brescia per valutare l’effetto di un fitocomplesso estratto dalla scorza del limone sulla funzione cognitiva e sui biomarcatori in anziani con declino cognitivo soggettivo: potrebbe essere utile per la terapia dell'Alzheimer.

Lo studio è in atto: per 9 mesi 80 persone con declino cognitivo assumeranno il fitocomplesso o un placebo; la capsula verrà somministrata al mattino, appena alzati, in concomitanza con terapie farmacologiche già in atto.

Alcuni studi condotti sui topi con diversi tipi di danno cerebrale - tra cui quello tipico della malattia di Alzheimer - hanno dimostrato che auraptene e naringenina hanno un effetto neuroprotettivo, antinfiammatorio e antiossidante e migliorano la memoria e l’apprendimento. Inoltre, in uno studio clinico, l’auraptene è stato somministrato ad un gruppo di anziani sani dimostrando un potenziamento della funzione di memoria immediata rispetto al placebo. 

Il potenziamento della funzione cognitiva nell’anziano e la prevenzione del declino cognitivo consentono di contrastare l'insorgere dell’Alzheimer: si tratta quindi di studi che potrebbero portare a obiettivi significativi.


(Tratto dall’articolo www.agi.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Rapporto intergenerazionale: quando sono i giovani ad insegnare agli anziani

"I giovani insegnano e gli anziani apprendono", è questo lo slogan con cui si può riassumere la finalità dei corsi attuati da Fondazione Mondo Digitale.

Vaccino antinfluenzale potrebbe proteggere dal Covid-19

Secondo uno studio statunitense, chi ha ricevuto il vaccino stagionale ha meno probabilità di essere infettato dal Covid-19 o potrebbe aver sviluppato una forma meno grave della malattia.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Uno studio effettuato dall'Università di York ha rilevato che il ballo, praticato settimanalmente, aiuta gli ammalati di Parkinson. Gli autori hanno scoperto che si riducono le disabilità motorie e si registra un miglioramento significativo nelle aree correlate alla parola, ai tremori, all’equilibrio e alla rigidità.

 

Scritto da Desanti Gianni il 31/07/2021

Parola chiave: Malattia di Parkinson, Riabilitazione, Danza, canto, recitazione, musica

 

L'Irlanda, con i fondi che la UEFA devolve ogni anno a favore di attività di responsabilità sociale, ha dato vita al progetto Walking Football per adattare le modalità di gioco ai ritmi più lenti dei senior.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 30/07/2021

Parola chiave: Attività fisica

 

Wally Funk, classe 1939, è una pioniera delle pari opportunità. Da sempre si è occupata di attività di studio e di lavoro prettamente maschili, come il suo desiderio di diventare astronauta. Il coronamento di questa esperienza spaziale si è avuta, però, solo quest'anno grazie a Jeff Besoz.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 30/07/2021

Parola chiave: Storie di vita, Viaggio

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6507 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.