|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
15/06/2021

Fonte
spazio50

Rapporto intergenerazionale: quando sono i giovani ad insegnare agli anziani

"I giovani insegnano e gli anziani apprendono", è questo lo slogan con cui si può riassumere la finalità dei corsi attuati da Fondazione Mondo Digitale.

Inizialmente i corsi si sono svolti in presenza, ma con la pandemia si è resa necessaria la loro prosecuzione virtuale. Restare connessi è stato un aiuto per non perdere il contatto con i propri cari in un momento di distanziamento sociale. Spesso i corsi di educazione digitale si tengono gratuitamente da giovani volontari, spesso studenti, che mettono a disposizione il loro tempo per insegnare ciò che per i più smart è spesso scontato.

Dove trovo l'orario di apertura di un negozio? Come faccio a vedere i movimenti sul mio conto corrente? Dove trovo la ricetta medica? I nativi digitali hanno imparato intuitivamente come farlo e gli anziani invece fanno fatica a restare al passo con i tempi. I corsi organizzati dalle varie associazioni promuovono l'autonomia sul web per gli anziani e dall'approccio al mondo virtuale capita spesso che nascano delle amicizie che trovano seguito anche nel mondo reale.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Abbattere le barriere architettoniche per favorire le relazioni sociali

Si chiama ‘Inclusive ageing in place — In-Age’ il progetto che ha lo scopo di abbattere le barriere architettoniche e predisporre servizi pubblici di accompagnamento.

Grazie alle nuove regole sarà possibile incontrare gli ospiti delle RSA

Nei giorni scorsi Roberto Speranza, Ministro della Salute, ha firmato l’ordinanza per la riapertura delle RSA. Da oltre un anno, infatti, l’ingresso alle strutture residenziale, a causa degli alti contagi Covid-19, era stato precluso alle persone esterne (parenti, amici, badanti).

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Uno studio effettuato dall'Università di York ha rilevato che il ballo, praticato settimanalmente, aiuta gli ammalati di Parkinson. Gli autori hanno scoperto che si riducono le disabilità motorie e si registra un miglioramento significativo nelle aree correlate alla parola, ai tremori, all’equilibrio e alla rigidità.

 

Scritto da Desanti Gianni il 31/07/2021

Parola chiave: Malattia di Parkinson, Riabilitazione, Danza, canto, recitazione, musica

 

L'Irlanda, con i fondi che la UEFA devolve ogni anno a favore di attività di responsabilità sociale, ha dato vita al progetto Walking Football per adattare le modalità di gioco ai ritmi più lenti dei senior.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 30/07/2021

Parola chiave: Attività fisica

 

Wally Funk, classe 1939, è una pioniera delle pari opportunità. Da sempre si è occupata di attività di studio e di lavoro prettamente maschili, come il suo desiderio di diventare astronauta. Il coronamento di questa esperienza spaziale si è avuta, però, solo quest'anno grazie a Jeff Besoz.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 30/07/2021

Parola chiave: Storie di vita, Viaggio

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6507 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.