|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
05/07/2021

Fonte
spazio50

Invecchiare bene e dormire meglio

Le persone che hanno superato i 60 anni sono solite a manifestare disturbi del sonno. Il disturbo più frequente è l'insonnia, che può essere causato da origini psicologiche (ansia, depressione, cambio di abitudini); cliniche (dolori o assunzione di farmaci); oppure legate allo stile di vita (alcol, caffè, fumo). Infine, un ruolo importante è dettato anche dall'ambiente di riposo: un letto non confortevole, la temperatura, la luce o il suono di sottofondo.

Il professor Trabucchi, in uno dei suoi webinar tenuti su Spazio50, ha dato dei consigli per dormire sonni tranquilli: non assumere farmaci a tempo indeterminato; evitare il caffè, l'alcol, il fumo e i pasti pesanti prima di coricarsi; dormire poco durante il giorno; fare un bagno caldo prima di dormire e assumere farmaci per il sonno con prescrizione medica.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

A Barcellona nascono le viviendas dotacionales, esempio di social housing per over 65

A Barcellona (Spagna) sono sorte le viviendas dotacionales esempio di social housing destinate agli over 65. La realizzazione di queste case (vivienda significa, infatti, abitazione) cerca di risolvere un problema che coinvolge più di 100.000 anziani (in maggioranza donne), che vivono in strutture abitative inadatte. Basti pensare che molte sono, ad esempio, prive di ascensore o troppo grandi.

Vaccino antinfluenzale potrebbe proteggere dal Covid-19

Secondo uno studio statunitense, chi ha ricevuto il vaccino stagionale ha meno probabilità di essere infettato dal Covid-19 o potrebbe aver sviluppato una forma meno grave della malattia.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Uno studio effettuato dall'Università di York ha rilevato che il ballo, praticato settimanalmente, aiuta gli ammalati di Parkinson. Gli autori hanno scoperto che si riducono le disabilità motorie e si registra un miglioramento significativo nelle aree correlate alla parola, ai tremori, all’equilibrio e alla rigidità.

 

Scritto da Desanti Gianni il 31/07/2021

Parola chiave: Malattia di Parkinson, Riabilitazione, Danza, canto, recitazione, musica

 

L'Irlanda, con i fondi che la UEFA devolve ogni anno a favore di attività di responsabilità sociale, ha dato vita al progetto Walking Football per adattare le modalità di gioco ai ritmi più lenti dei senior.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 30/07/2021

Parola chiave: Attività fisica

 

Wally Funk, classe 1939, è una pioniera delle pari opportunità. Da sempre si è occupata di attività di studio e di lavoro prettamente maschili, come il suo desiderio di diventare astronauta. Il coronamento di questa esperienza spaziale si è avuta, però, solo quest'anno grazie a Jeff Besoz.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 30/07/2021

Parola chiave: Storie di vita, Viaggio

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6507 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.