|

|

|

|

|


Autore

Editore
Neri Pozza (I colibrì) 2021, pp.176

Storia della solitudine. Da Aristotele ai social network

«O beata solitudo, o sola beatitudo!»: un poeta del XVI secolo esalta con questo verso il silenzio e l'isolamento di chi è in grado di mettere le ali e volare verso la solitudine: un ideale paradiso in terra. Ma la vita solitaria può essere anche una maledetta condizione negativa, anticamera della malinconia, della depressione, della follia: un inferno in terra.

È un castigo degli dèi per il Prometeo di Eschilo, castigo ancor più doloroso per chi ha fatto dell'amichevole socievolezza umana la sua ragione di vita. Eroi granitici, ma destinati alla solitudine, sono quelli di Sofocle. Le tragedie di Euripide segnano poi il passaggio dalla solitudine dell'eroe alla solitudine della donna e dell'uomo. Anche la Roma antica parla ancora a noi contemporanei con i suoi personaggi storici e mitologici. Cicerone fugge dalla corruzione della politica, Seneca esalta la solitudine interiore, ma per Orazio e Tibullo essa significa spesso depressione, nevrosi, angoscia.

Il Narciso delle Metamorfosi di Ovidio rappresenta la solitudine come smisurata passione di sè. La dialettica della solitudine fra il positivo e il negativo, tra il suo profilo fisiologico e quello patologico, beata e maledetta insieme, è alle radici dell'Occidente. Questo libro ne ripercorre la storia, dalle sue rappresentazioni nell'Antichità alla società di massa contemporanea. Incontriamo così il viandante, il pellegrino, l'eremita, il sopravvissuto, il folle, il prigioniero, l'intellettuale che sceglie la pace e la solitudine per i suoi studi, il cavaliere solitario don Chisciotte, fino all'anoressico e al bulimico, al ludopatico, al tossicodipendente, al «lupo solitario» capace di gesti estremi.


(Fonte: )

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Gli anni possibili - Vivere la terza eta'

Il volume pubblica gli editoriali che Marco Trabucchi, già professore ordinario nella facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università di Roma Tor Vergata, ha scritto negli ultimi otto anni per la newsletter di Fondazione Leonardo.

La vecchiaia è lo specchio amplificato della vita; un gioco di specchi, per una reciproca conoscenza.

Daly: l'indice che ci aiuta a vivere più a lungo

Per esprimere quantitativamente l’impatto di una malattia sulla salute è stato introdotto il concetto di Daly (Disability Adjusted Life Year) che è pari alla somma degli anni di vita persi dalla popolazione a causa di una morte prematura e di quelli vissuti in malattia invece che in salute.

Ultimi inserimenti in Libro

 

A quasi novant’anni, la signora vive sola a Torino con l’anziano gatto Veleno e con i ricordi di un amore finito (la sua compagna, l’amatissima Nora, è morta da molti anni ormai); non ha altro da fare se non tenere il conto dei nuovi dolori alle ossa, ascoltare alla radio notizie di violenze e catastrofi – omicidi, bombe negli aeroporti, siccità ­, e fare quattro chiacchiere con l’amica e coetanea Malvina, sempre più smemorata e persa sui sentieri affollati della demenza. La protagonista è decisamente stanca di vivere ma, per fortuna, nelle sue giornate c’è Gabriela.

 

Giacobino Margherita, Mondadori, 2018

Parola chiave: Amicizia, Animali, Pet Therapy, Storie di vita

 

Il processo di senilizzazione della popolazione rappresenta uno dei problemi di maggiore rilevanza sociale ed antropologica del nostro tempo.

Lo stereotipo che ha accompagnato il concetto di vecchiaia fino a qualche anno fa, l'aveva reso sinonimo di solitudine, malattia, inutilità.

Finalmente, oggi, ci si è allontanati dal ruolo di "anziano sedentario" e l'attività motoria in terza età è sempre più diffusa.

 

Federici Ario, Valentini Manuela, Tonini Cardinali Cristina, Aras Edizioni, 2019

Parola chiave: Attività fisica, Invecchiamento attivo, Qualità della vita, Tempo libero, hobbies

 

La protagonista del romanzo è Veronica McCreedy che ha quasi novant'anni e vive in una grande casa affacciata sul mare. Durante il giorno è facile incontrarla mentre raccoglie rifiuti sulla spiaggia, imprecando contro chi li ha abbandonati.

Veronica non frequenta molta gente, anzi, da quando ha divorziato da un marito fedifrago seriale, è spesso sola e proprio mentre sta pensando che vorrebbe impegnarsi di più per gli altri.

 

Prior Hazel, Newton Compton Editori, 2021

Parola chiave: Atteggiamento verso invecchiamento, Invecchiamento attivo, Solitudine, Viaggio

Visualizza altri Libri In archivio sono presenti 1899 Libri

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.