|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
28/10/2021

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it

Gender Gap Index: in Inghilterra le insegnanti percepiscono meno dei loro colleghi uomini

Secondo la società finanziaria Wesleyan, nell'anno 2020-2021 le insegnanti inglesi hanno percepito uno stipendio medio di circa 11.500 sterline, contro le 16-34.000 sterline dei colleghi uomini, con un divario circa del 28%.

La forbice aumenta tra le pensioni delle insegnanti e quelle degli insegnanti: in questo si arriva fino al 56%. Questa differenza è dovuta al fatto che le donne per conciliare vita e lavoro ricorrono spesso a contratti part time e a congedi di maternità non retribuiti (nel Regno Unito il congedo di maternità è retribuito per 39 settimane, dopodichè le donne hanno il diritto di chiederlo, ma non viene riconosciuto un sussidio in denaro e non viene conteggiato ai fini previdenziali).

Helen Foster, insegnante di 50 anni, racconta che ha smesso di lavorare per dedicarsi ai figli piccoli e ha ricominciato a lavorare part time alla nascita del terzo figlio. Nel suo caso, anche se decidesse di lavorare a pieno regime fino all'età pensionabile non raggiungerebbe la pensione che percepisce il marito, anch'egli insegnante. Perciò ha avviato un'attività di consulenza e lavora con AirBnb per arrotondare le sue entrate.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Cohousing a Brindisi

É stata inaugurata a Brindisi una casa dedicata ad over 65 autosufficienti che decidono di iniziare un’esperienza di coabitazione per abbattere le spese quotidiane e, soprattutto, la solitudine. É un’idea che sta lentamente conquistando le nostre città ispirandosi alle realtà consolidate del Nord Europa.

Storia della solitudine. Da Aristotele ai social network

«O beata solitudo, o sola beatitudo!»: un poeta del XVI secolo esalta con questo verso il silenzio e l'isolamento di chi è in grado di mettere le ali e volare verso la solitudine: un ideale paradiso in terra. Ma la vita solitaria può essere anche una maledetta condizione negativa, anticamera della malinconia, della depressione, della follia: un inferno in terra. 

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Uno dei maggiori rischi che in cui si incorre nell’invecchiamento è la demenza senile. Il numero delle persone affette dal morbo di Alzheimer e da altre demenze correlate è in costante crescita.

 

 

Scritto da Lacchi Nives il 22/11/2021

Parola chiave: Demenza senile, Disturbi della memoria, Malattia di Alzheimer, Videogiochi

 

Il sonno riveste un ruolo importante per la salute per tre ragioni: aiuta il corpo a ripristinare le normali funzioni, favorisce una migliore salute mentale e protegge da diabete, malattie cardiovascolari e Alzheimer.

Si ipotizza che durante il sonno il cervello elimini le proteine dannose che si accumulano durante il giorno, come la beta-amiloide e la tau, responsabili della demenza.

Infine, secondo i ricercatori, ciò che importa non sarebbe la quantità del sonno ma bensì la qualità dello stesso, che oscilla tra 4,5 e 6,5 ore ottimali.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 13/11/2021

Parola chiave: Benessere, Disturbi del sonno, Malattia di Alzheimer, Ricerca

 

L‘Inps informa che ora è possibile inviare la domanda di reversibilità della pensione precompilata, grazie al progetto d’innovazione digitale 2021; precisa, infatti, che  il modello di domanda è stato modificato al fine di  facilitare l’acquisizione automatica dei dati.

A seguito della cessazione di una pensione per decesso – prosegue il messaggio – l’Istituto proporrà sull’area MyINPS del coniuge avente causa la domanda precompilata di reversibilità.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 19/11/2021

Parola chiave: Pensionamento, problemi del, Rete informatica, Servizi sociali

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6541 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.