|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
20/11/2021

Fonte
www.altraeta.it

Green pass anche per i collaboratori domestici

Le ultime disposizioni governative obbligano tutti i lavoratori ad essere in possesso del green pass per svolgere le loro mansioni. La normativa riguarda anche colf, badanti e collaboratori familiari per cui saranno le famiglie, quali datori di lavoro, a controllarne il possesso.

Secondo le stime di due Associazioni che si occupano di famiglie e collaboratori domestici, i lavoratori sprovvisti del green pass variano da seicentomila a un milione e rappresentano circa il 50% delle persone occupate.

Nel caso il lavoratore domestico sia sprovvisto o si rifiuti di esibire il Green pass, sarà compito della famiglia provvedere alla sua sospensione sia dal lavoro quanto dallo stipendio. Inoltre, se la situazione dovesse permanere, si potrà provvedere ad una nuova assunzione. La mancanza di green pass comporterà sanzioni anche al datore di lavoro.


(Tratto dall’articolo www.altraeta.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Sassi per la pace: una iniziativa per l'Ucraina

L’iniziativa ‘Sassi per la pace’ è nata presso la residenza per anziani La quiete a Foligno.

Il progetto prevede la decorazione di mille sassi con l’immagine di una casa su un lato e la bandiera della pace sull’altro. Sono gli stessi ospiti della RSA che, su proposta della presidente della cooperativa che gestisce la struttura, si sono resi disponibili a dipingere i sassi.

L'anziano e la città

L'aumento costante dell'aspettativa di vita nel nostro Paese ci incoraggia a vedere nella vecchiaia una stagione nuova, ricca di promesse e di risorse inaspettate. Ma come, secondo un detto africano, per crescere un bambino ci vuole un villaggio, così per vivere con serenità la terza e quarta età l'anziano ha bisogno di una città che lo sostenga nelle sue fragilità, che riconosca le sue speranze e lo aiuti a realizzarle, che sappia renderlo partecipe del futuro della comunità.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

I senior di oggi sono sempre più attivi: si dedicano al volontariato, alla cura della famiglia , ai viaggi.

 

Scritto da Enza Mathieu il 10/05/2022

Parola chiave: Invecchiamento attivo

 

La retinopatia diabetica è una conseguenza che colpisce il 30% dei pazienti diabetici. Molto importante è la prevenzione: con una procedura non invasiva è possibile diagnosticare la patologia ed evitare complicanze ulteriori al paziente che possono condurre fino alla ceceità.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 14/07/2022

Parola chiave: Esami diagnostici

 

Il Politecnico di Milano ha sviluppato un innovativo dispositivo tecnologico, per utilizzo industriale, destinato allo studio di nuovi farmaci per il trattamento di patologie cerebrali come la malattia di Alzheimer o il morbo di Parkinson.

 

Scritto da Desanti Gianni il 15/07/2022

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Tecnologia

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6665 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.