|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
25/11/2021

Fonte
www.altraeta.it

Nuove misure per i fondi pensionistici

Il testo della manovra relativa ai nuovi requisiti per accedere ai fondi pensionistici, che ha ricevuto il via libera dal consiglio dei ministri lo scorso 28 ottobre, prevede una misura ponte Quota 102, prima di tornare alla legge Fornero.

Il percorso del dopo Quota 100 sarà graduale, ma l’intenzione è quella di ripristinare il sistema ordinario delle pensioni disegnato dalla legge Fornero.
Attualmente e sino il 31 dicembre 2021 per poter usufruire di Quota 100 occorreva avere 62 anni di età e 38 anni di contributi da maturarsi entro l’anno in corso.

Con Quota 102 invece si richiedono un’età anagrafica di 64 anni e sempre 38 anni di contributi, da maturarsi entro il 31 dicembre 2022 e non è cumulabile con i redditi da lavoro dipendente o autonomo, a eccezione di quelli derivanti da lavoro autonomo occasionale inferiori a 5.000 euro lordi all’anno.
Per le sole lavoratrici resta in vigore l’Opzione donna, attualmente accessibile con 58 anni di età (per le dipendenti) o 59 anni se autonome e 35 anni di contributi.


(Tratto dall’articolo www.altraeta.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Prevenzione tumori al colon retto: accordo tra Regione Lazio e farmacie

Parola d’ordine: prevenzione. Attraverso apposite visite e specifiche analisi, è possibile prevenire l’insorgere di malattie anche letali. Per agevolare la popolazione over 50 e per rendere questi servizi accessibili a un numero maggiore di cittadini, Federfarma Lazio e Regione Lazio hanno siglato un accordo.

80 anni di follia. E ancora una gran voglia di vivere

Dopo aver svelato il volto della follia, Vittorino Andreoli ripercorre in questo libro le tappe di una vita attraversata da numerose sfide e scommesse, non senza qualche amarezza.

Un “vecchio”, ci insegna Andreoli, non è solo una persona con lo sguardo rivolto all'indietro, anzi è proprio a ottant'anni che è possibile affrontare con più libertà le “grandi domande dell'esistenza”, come il rapporto tra fede e ragione; dedicarsi alla musica, al teatro, alla letteratura, continuando a sostenere la causa dei “miei matti” – come li chiama affettuosamente dal lontano giorno del 1959 in cui mise per la prima volta piede in un manicomio – attraverso interviste, dibattiti e conferenze.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

I senior di oggi sono sempre più attivi: si dedicano al volontariato, alla cura della famiglia , ai viaggi.

 

Scritto da Enza Mathieu il 10/05/2022

Parola chiave: Invecchiamento attivo

 

La retinopatia diabetica è una conseguenza che colpisce il 30% dei pazienti diabetici. Molto importante è la prevenzione: con una procedura non invasiva è possibile diagnosticare la patologia ed evitare complicanze ulteriori al paziente che possono condurre fino alla ceceità.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 14/07/2022

Parola chiave: Esami diagnostici

 

Il Politecnico di Milano ha sviluppato un innovativo dispositivo tecnologico, per utilizzo industriale, destinato allo studio di nuovi farmaci per il trattamento di patologie cerebrali come la malattia di Alzheimer o il morbo di Parkinson.

 

Scritto da Desanti Gianni il 15/07/2022

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Tecnologia

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6665 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.