|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
12/02/2022

Fonte
www.spazio50.org

Jane Goodall ha rivoluzionato il rapporto tra gli uomini e le scimmie

Si intitola ‘Stories of a Generation’ la serie televisiva, ispirata al libro di Papa Francesco e trasmessa da Netflix che si occupa di temi come l’amore, i sogni e il lavoro trattati dai diretti protagonisti.

Una delle persone che raccontano la loro vita è l’87enne Jane Goddall. Insignita di molti premi Jane ha dedicato la sua vita allo studio degli animali. In particolar modo si è dedicata all’osservazione degli scimpanzè, sui loro legami, sul loro linguaggio e sulle loro caratteristiche più ‘umane’. Lo studio sul campo di questi animali le ha permesso di approfondire l’utilizzo di strumenti per procurarsi il cibo. Questo ha portato l’etologa a confutare la teoria, fino all’ora molto diffusa, secondo la quale solo gli uomini avevano determinate abilità, rivoluzionando così il rapporto tra l’uomo e gli altri primati.

Attraverso il ‘Goddall Institute’ fondato nel 1977 Jane sviluppa progetti a tutela della biodiversità e iniziative per combattere la povertà e il degrado ambientale.  


(Tratto dall’articolo www.spazio50.org)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Roma: palestra rivolta in particolar modo alla popolazione anziana

L’iniziativa si colloca all’interno del progetto “Talento & Tenacia”, programma ideato, promosso e finanziato dall’Asilo Savoia di Roma allo scopo di realizzare percorsi di inclusione sociale nelle periferie urbane, utilizzando quale leva e strumento valoriale lo sport. Per quanto riguarda la Palestra della Salute, saranno giovani atleti a seguire gli anziani in un invecchiamento attivo. 

Le polveri sottili danneggiano sia il corpo sia la mente

Due studi scientifici italiani condotti a Roma e Milano dimostrano che le polveri sottili nell’aria aumentano la depressione e l'ansia.

Gli studi presentati al Seminario internazionale “RespiraMi: Recent Advances in Air Pollution and Health”, co-organizzato dalla Fondazione Irccs Policlinico di Milano e dalla Fondazione Internazionale Menarini, certificano che lo smog non danneggia solo il corpo ma anche la mente.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Bagnoregio è un borgo di soli undici abitanti situato nella valle dei Calanchi, in Lazio.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 20/05/2022

Parola chiave: Turismo, Viaggio

 

L'istituto nazionale di analisi delle politiche pubbliche (INAPP) ha realizzato una ricerca per il Rapporto Nazionale sull’attuazione del Piano di azione internazionale di Madrid sull’invecchiamento.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 20/06/2022

Parola chiave: Invecchiamento attivo

 

Il dibattito sui cambi d'ora legati alla stagione fredda divide non solo gli scienziati ma anche gli economisti.

La Società Italiana di Medicina Ambientale sottolinea che mantenere l'ora legale tutto l'anno consentirebbe, solo nel primo biennio, un risparmio energetico pari a 1 miliardo di euro e una riduzione di 200 mila tonnellate di CO2 legate al minor consumo energetico, molto sentito in questo periodo di crisi. 

 

Scritto da Faraglia Sonia il 23/10/2022

Parola chiave: Tempo

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6719 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.