|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
16/02/2022

Fonte
spazio50

Il cane contrasta gli effetti dell'invecchiamento

Un sondaggio svolto dall'American Pet Products Association (2019-2020) ha rivelato che negli Stati Uniti i proprietari di cani spendono in media quasi mille dollari all'anno per il benessere del proprio animale domestico, mentre il maggior peso da sopportare per i padroni è la scarsa longevità dell'amico a quattro zampe, che sempre più spesso è considerato un membro della propria famiglia.

Sulla scia di questi dati, la ricercatrice Celine Halioua ha realizzato una start-up che si occupa di produrre biocomponenti per allungare la longevità e contrastare l'invecchiamento cellulare nei cani, che saranno commercializzati in seguito.

Dog Aging Project è una ricerca sull'invecchiamento animale che esamina, attraverso un campione rappresentativo di 200 cani di mezza età, in tutto il territorio statunitense, come i fattori genetici e ambientali influenzino i processi d' invecchiamento.

La scelta dei cani sostenuta dai ricercatori è dovuta al fatto che gli stessi rappresentano il miglior modello di invecchiamento umano perchè condividono gli stessi ambienti di vita dell'uomo e sono accomunati da problemi di invecchiamento quali tumori, cataratta, dolori osteoarticolari e demenza, le quali inibiscono le prestazioni fisiche e di apprendimento.

Se la ricerca si dovesse concludere positivamente, i progressi dell'anti-età cambieranno l'orientamento sociale dei farmaci antiaging e si potrebbero avviare fasi di sperimentazioni sull'uomo.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Immunità naturale al Covid: presto verrà svelato il motivo

lI consorzio internazionale Covid Human Genetic Effort, guidato dal ricercatore Jean Laurent Casanova, ha sequenziato il DNA di migliaia di persone in tutto il mondo che hanno dimostrato di essere resistenti al virus, cioè naturalmente immuni al Covid-19.

Sottoposti a tampone sono sempre risultati negativi e i test sierologici hanno rilevato la totale assenza di anticorpi.

I bisogni degli anziani ucraini che non si muovono dal loro paese

Cibo e medicine sono le necessità più impellenti che riguardano gli anziani uscraini che non sono in grado di scappare dalla guerra e che cercano di rimanere nelle loro case. E' il risultato del sondaggio di HelpAge International su oltre 1.500 persone anziane nei territori bombardati di Donetsk e Luhansk.

Il 99% dichiara di non voler essere evacuato dalle proprie case.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Parola d’ordine: prevenzione. Attraverso apposite visite e specifiche analisi, è possibile prevenire l’insorgere di malattie anche letali. Per agevolare la popolazione over 50 e per rendere questi servizi accessibili a un numero maggiore di cittadini, Federfarma Lazio e Regione Lazio hanno siglato un accordo.

 

Scritto da Desanti Gianni il 03/06/2022

Parola chiave: Prevenzione, Tumore

 

Un sondaggio svolto dall'American Pet Products Association (2019-2020) ha rivelato che negli Stati Uniti i proprietari di cani spendono in media quasi mille dollari all'anno per il benessere del proprio animale domestico, mentre il maggior peso da sopportare per i padroni è la scarsa longevità dell'amico a quattro zampe, che sempre più spesso è considerato un membro della propria famiglia.

Sulla scia di questi dati, la ricercatrice Celine Halioua ha realizzato una start-up che si occupa di produrre biocomponenti per allungare la longevità e contrastare l'invecchiamento cellulare nei cani, che saranno commercializzati in seguito.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 16/02/2022

Parola chiave: Animali, Pet Therapy, Farmaci anti invecchiamento

 

Dal 19 al 24 settembre 2022 in oltre 180 città italiane avrà luogo la Settimana di Prevenzione dell’Invecchiamento Mentale, iniziativa che Assomensana organizza ogni anno dal 2008.

 

Scritto da Lacchi Nives il 12/06/2022

Parola chiave: Funzioni cognitive, Politiche riferite alla popolazione anziana, Prevenzione

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6645 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.