|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
08/04/2022

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it

Come stanno gli anziani dopo la pandemia?

"Più fragili dopo la tempesta?" è una ricerca sociale portata avanti dalla confederazione dei sindacati lombardi e da alcune associazioni non profit al fine di indagare sul benessere psicofisico degli anziani, dopo due anni di convivenza forzata con il Coronavirus.

La ricerca è stata condotta su un campione stratificato per età di 1024 anziani tra 65 e 85 anni.

Da questa indagine, ad esempio, è emerso che otto anziani su dieci hanno una casa di proprietà e che un anziano su dieci ha risposto di sentirsi spesso solo. A livello di bisogni, invece, i primi tre che sono stati citati con maggiore frequenza sono stati la salute, la prospettiva per i figli e il non sentirsi soli. Una nuova necessità emergente è quella di superare la crisi che ha portato questo periodo di pandemia che è comune a tutte le generazioni.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Report di Openpolis sulle spese assistenziali per anziani suddiviso per comuni italiani.

Openpolis ha pubblicato nei giorni scorsi  il report dal titolo “Le spese assistenziali per gli anziani nei comuni italiani”.

I dati basati sui risultati di ricerche ISTAT, consegnano una fotografia nazionale delle spese assistenziali sostenute dai singoli comuni delle province italiane per garantire l’assistenza ad anziani autosufficienti o meno. 

Il cane contrasta gli effetti dell'invecchiamento

Un sondaggio svolto dall'American Pet Products Association (2019-2020) ha rivelato che negli Stati Uniti i proprietari di cani spendono in media quasi mille dollari all'anno per il benessere del proprio animale domestico, mentre il maggior peso da sopportare per i padroni è la scarsa longevità dell'amico a quattro zampe, che sempre più spesso è considerato un membro della propria famiglia.

Sulla scia di questi dati, la ricercatrice Celine Halioua ha realizzato una start-up che si occupa di produrre biocomponenti per allungare la longevità e contrastare l'invecchiamento cellulare nei cani, che saranno commercializzati in seguito.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

I senior di oggi sono sempre più attivi: si dedicano al volontariato, alla cura della famiglia , ai viaggi.

 

Scritto da Enza Mathieu il 10/05/2022

Parola chiave: Invecchiamento attivo

 

La retinopatia diabetica è una conseguenza che colpisce il 30% dei pazienti diabetici. Molto importante è la prevenzione: con una procedura non invasiva è possibile diagnosticare la patologia ed evitare complicanze ulteriori al paziente che possono condurre fino alla ceceità.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 14/07/2022

Parola chiave: Esami diagnostici

 

Il Politecnico di Milano ha sviluppato un innovativo dispositivo tecnologico, per utilizzo industriale, destinato allo studio di nuovi farmaci per il trattamento di patologie cerebrali come la malattia di Alzheimer o il morbo di Parkinson.

 

Scritto da Desanti Gianni il 15/07/2022

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Tecnologia

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6665 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.