|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
03/05/2022

Fonte
www.spazio50.org

Il lavoro aiuta a combattere l'invecchiamento

Tenere allenata la mente contrasta l'invecchiamento cognitivo, alcuni ricercatori dell'Università di Padova e dell'Ospedale San Camillo di Venezia hanno studiato se esiste un'associazione tra lavoro e decadimento cognitivo.

Lo studio ha preso in esame un campione molto ampio, che è stato inizialmente diviso in tre gruppi: a rischio declino cognitivo, con lieve declino e con declino avanzato. Nella seconda fase, molti anni dopo, i soggetti sono stati accorparti in "resistenti" e "in declino".

I soggetti accorpati nelle due categorie si è scoperto che avevano in comune il livello di istruzione (medio-alto o medio-basso) e la tipologia di mansioni (complessa o semplice).

In questo modo i ricercatori hanno testato che il livello di decadimento cognitivo dipende anche dalla mansione lavorativa.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

I bisogni degli anziani ucraini che non si muovono dal loro paese

Cibo e medicine sono le necessità più impellenti che riguardano gli anziani uscraini che non sono in grado di scappare dalla guerra e che cercano di rimanere nelle loro case. E' il risultato del sondaggio di HelpAge International su oltre 1.500 persone anziane nei territori bombardati di Donetsk e Luhansk.

Il 99% dichiara di non voler essere evacuato dalle proprie case.

Case di comunità per anziani attivi

La Coopeativa Foenis del comune di Cordenons, in provincia di Pordenone, attraverso la collaborazione con Friulovest Banca ha avviato la realizzazione di una serie di case famiglia per anziani autosufficienti, in cui gli ospiti possono condurre una vita attiva in ambienti sicuri. 

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Parola d’ordine: prevenzione. Attraverso apposite visite e specifiche analisi, è possibile prevenire l’insorgere di malattie anche letali. Per agevolare la popolazione over 50 e per rendere questi servizi accessibili a un numero maggiore di cittadini, Federfarma Lazio e Regione Lazio hanno siglato un accordo.

 

Scritto da Desanti Gianni il 03/06/2022

Parola chiave: Prevenzione, Tumore

 

Un sondaggio svolto dall'American Pet Products Association (2019-2020) ha rivelato che negli Stati Uniti i proprietari di cani spendono in media quasi mille dollari all'anno per il benessere del proprio animale domestico, mentre il maggior peso da sopportare per i padroni è la scarsa longevità dell'amico a quattro zampe, che sempre più spesso è considerato un membro della propria famiglia.

Sulla scia di questi dati, la ricercatrice Celine Halioua ha realizzato una start-up che si occupa di produrre biocomponenti per allungare la longevità e contrastare l'invecchiamento cellulare nei cani, che saranno commercializzati in seguito.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 16/02/2022

Parola chiave: Animali, Pet Therapy, Farmaci anti invecchiamento

 

Dal 19 al 24 settembre 2022 in oltre 180 città italiane avrà luogo la Settimana di Prevenzione dell’Invecchiamento Mentale, iniziativa che Assomensana organizza ogni anno dal 2008.

 

Scritto da Lacchi Nives il 12/06/2022

Parola chiave: Funzioni cognitive, Politiche riferite alla popolazione anziana, Prevenzione

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6645 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.