|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
06/06/2022

Fonte
spazio50

Dormire con la tv accesa è un problema per la salute

Una ricerca sperimentale pubblicata sulla rivista Pna (Proceedings of the National Academy of Sciences) afferma che dormire con la luce accesa può alterare il metabolismo del glucosio.

La ricerca ha preso in esame un campione di 20 soggetti divisi in due gruppi: il primo sottoposto a una luce fioca nel sonno e il secondo a una luce intensa. I soggetti dopo il sonno sono stati sottoposti a test per valutare la presenza di ormoni legati sia al sonno e altri legati allo stress.

Secondo i ricercatori dell’Illinois, dormire con una luce accesa, aumenta le fasi di sonno leggero non-REM, con conseguenze sia sul sonno REM sia sul sonno non REM, sperimentando un riposo più leggero e meno rilassante.

Non solo: un'esposizione alla luce durante il sonno aumenta i tassi di cortisolo, il principale ormone dello stress, e accellera la frequenza cardiaca, con una maggiore sensibilità al glucosio e una maggiore probabilità di sviluppare diabete.

Perciò, le persone a rischio di diabete, di ipertensione arteriosa o di obesità, devono far attenzione a non dormire troppo a lungo con la luce accesa oppure davanti allo schermo della tv.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Vivere la montagna senza limiti d'età: decalogo raccomandazioni del C.A.I.

Non vi è un limite cronologico di età per frequentare la montagna e per affrontare l’alta quota, ma ciò non toglie sia sempre necessario prestare la massima attenzione nelle escursioni perché il rischio di un trauma o di malore può sempre essere in agguato.

il peperoncino fa bene al cuore

Quasi nessuno sa che il peperoncino fu importato in Europa da Cristoforo Colombo nel 1493, di ritorno dalla scoperta dell'America.

Qualcuno conosce gli effetti benefici del peperoncino per il dimagrimento, e ultimamente sono stati dimostrati anche dalla scienza, grazie a vari studi italiani e stranieri, la longevità legata a un consumo frequente di questo alimento.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

In questi giorni ho partecipato a un convegno dedicato a valorizzare il ruolo degli operatori delle RSA provenienti dall’Africa. Il titolo dell’incontro, “Brescia e il nuovo volto dell’Africa che cura”, esprimeva l’impegno ad analizzare le modalità e il valore della collaborazione offerta agli ospiti delle RSA dai migranti, in particolare quelli provenienti dall’Africa sub sahariana.

 

Scritto da Trabucchi Marco il 30/06/2023

Parola chiave: Cura, Immigrazione, emigrazione

 

Il Governo Meloni, nella manovra dello scorso dicembre, ha approvato dei provvedimenti per portare le pensioni minime a 600€ e aggiungere un mese di congedo parentale retribuito all'80% per i neogenitori.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 12/05/2023

 

Fondazione Cariplo, attraverso il bando Welfare in ageing, ha finanziato 17 progetti a carattere innovativo per un valore complessivo di 8,5 milioni di euro. Tre progetti in particolare sono legati al tema demenza e Alzheimer e 14 progetti riguardano il supporto alle famiglie fragili.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 12/05/2023

Parola chiave: Caffè Alzheimer, Malattia di Alzheimer

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6763 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.