|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
19/07/2022

Il caldo non concede pause. Come difenderci

Il contributo di Marco Trabucchi

 

Il caldo ha effetti negativi sulla salute, perché mette in difficoltà diversi sistemi biologici. Ciascuno di noi, pur con grandi differenze dovute alla personale condizione, deve mettere in atto alcune regole, seguendo un regime di vita adatto, caratterizzato dall’assunzione abbondante di liquidi (in media non meno di un litro e mezzo al giorno), da una dieta leggera ma nutriente, fatta di molta frutta e verdura, da primi piatti abbondanti conditi senza grassi, da poca carne, pochissimo alcool e caffè in quantità moderata.

Oltre alla dieta, è importante indossare abiti leggeri, cercare di vivere in luoghi freschi, uscire di casa solo dopo il calar del sole; sono regole che ormai fanno parte delle nozioni che gli anziani hanno appreso, anche se le difficoltà iniziano quando devono mettere in pratica quanto sanno teoricamente. E qui si inseriscono i problemi indotti dalla solitudine, la quale colpisce già circa un terzo degli anziani secondo i dati dell’Istat. D’estate il fenomeno si accentua, perché le famiglie si disperdono nei luoghi di vacanza, i nipoti, che normalmente sono fedeli aiutanti dei nonni nelle attività di tutti i giorni, vanno in giro per il mondo, gli amici anch’essi sono attratti dalle più diverse attività, mentre chi resta in città deve cercare di passare le giornate senza i consueti supporti. Le strade sono più vuote, i negozi sotto casa, che già sono in crisi e talvolta chiudono, sono in ferie, i bar senza frequentatori. Anche i servizi sono meno efficienti, perché –giustamente- anche il nostro medico di fiducia va in vacanza e così dicasi del farmacista che ci assiste nei nostri piccoli bisogni di ogni giorno con i suoi utili consigli.

In queste condizioni le difficoltà si assommano: come fare acquisti di cibi freschi come sono quelli di cui deve essere fatta in maniera preponderante la dieta delle persone anziane? Come approvvigionarsi delle bottiglie di acqua minerale? Come uscire di casa da soli, senza la possibilità di trovare amici con cui condividere qualche ora? Nelle coppie è facile che la donna preferisca rimanere in casa, mentre l’uomo desidera muoversi. Sarà allora solo anche a camminare nelle strade della città.

Dopo queste indicazioni di carattere pratico, vorrei invitare chi vive nel caldo e in solitudine a seguire alcune piccole indicazioni sul piano psicologico. La prima è vivere momento per momento, senza preoccuparsi del domani; certo, vi sono situazioni particolarmente difficili, però è sempre possibile, ad esempio, trovare chi porta a casa il cibo ordinato per via telefonica. Prima che partano per le vacanze, fatevi indicare con precisione (e pazienza!) dai vostri nipoti come è possibile attivare questi importanti servizi.

Inoltre, è importante non porsi con angoscia il problema di come passare il tempo; la televisione aiuta e, anche a questo proposito, fatevi attivare (sempre dai nipoti) i sistemi che permettono di vedere tutti film che volete (sono piccoli costi extra che però sono giustificati dai vantaggi che inducono). Un film al pomeriggio, dopo il riposo, riempie uno spazio importante; inoltre, dopo la fine dello spettacolo provate a ricordarne in modo preciso la trama. E’ un modo per ripercorrere una storia interessante e inoltre è un utilissimo allenamento della vostra memoria (il rischio è infatti che il cervello si intorpidisca quando l’ambiente è meno stimolante, come avviene d’estate).

Tenete, infine, a portata di mano alcuni numeri utili se dovessero comparire problemi di salute: quello del proprio medico di famiglia (o quello del sostituto che siete andati regolarmente a conoscere appena arrivato) e quello dell’ambulanza, non per vivere nell’attesa di eventi negativi, ma per sentirsi protetti (sappiamo bene che in ogni regione del nostro paese il servizio di ambulanza funziona egregiamente in qualsiasi ora del giorno e della notte ; le Croci di ogni colore sono un pezzo molto pregiato del sistema sanitario!).

In sintesi, dobbiamo capire che la difesa dal caldo esige un preciso impegno, accompagnato dalla predisposizione di atti di supporto da parte di altri membri delle nostre comunità. Il caldo è molto più cattivo se vissuto da soli, ad ogni età ed in particolare da vecchi; alcuni sostengono, infatti, che una certa predisposizione mentale permette di ridurre la sensazione di vivere in una situazione senza vie d’uscita. Sensazione che la vicinanza di una comunità è in grado di lenire in modo incisivo.

 

 

 

 

 


(Tratto dall’articolo )

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

La vita lunga. Lezioni sulla vecchiaia

Il nuovo libro del pontefice è accompagnato dai suoi più rilevanti interventi sul tema e presentato da Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia accademia per la vita, che delinea un vero e proprio itinerario storico e culturale nel valore della vecchiaia.

We Ward, l'app che ti paga per camminare

WE WARD, è una nuova applicazione per smartphone disponibile in Italia dall'inizio di quest'anno che mira a incoraggiare gli utenti a praticare attività fisica.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Il 21 ottobre 2022 è stato avviato  a Cicala (CZ) un innovativo progetto rivolta ai malati di Alzheimer denominato  “CasaPaese" .

 

Scritto da Dellavedova Antonella il 11/11/2022

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Villaggio Alzheimer

 

Alexa, lo strumento vocale di Amazon, è stato perfezionato e sperimentato al fine di essere utilizzato come ausilio dedicato alla persone anziane.e ai loro caregiver, consentendo ai residenti delle RSA di rimanere sempre connessi, informati e intrattenuti.

 

Scritto da Desanti Gianni il 22/12/2022

Parola chiave: Tecnologia

 

L’Italia è un Paese con un alto processo di invecchiamento: gli over 65 anni , che oggi rappresentano il 23% della popolazione, potrebbe raggiungere il 35% entro il 2050.

L’invecchiamento in salute è quindi un tema di grande attualità. Da qui una serie di consigli e suggeriti dagli esperti.

 

Scritto da Enza Mathieu il 15/06/2022

Parola chiave: Atteggiamento verso invecchiamento

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6740 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.