|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
19/09/2022

Fonte
spazio50

Dolcificanti? Sì, ma con prudenza

Una ricerca del Weizmann Institute of Science e pubblicata sulla rivista scientifica Cell ha dimostrato che saccarina e sucralosio, due dolcificanti artificiali, alterano la flora intestinale e i livelli glicemici causando potenzialmente diabete e aumento di peso.

Il campione oggetto di ricerca è composto da 120 persone divise in sei gruppi. Quattro gruppi hanno consumato ogni giorno per due settimane i dolcificanti contenenti aspartame, saccarina, sucralosio o stevia; un gruppo ha ricevuto l'equivalente di cinque grammi di glucosio; mentre l'ultimo gruppo non ha assunto nulla.

I livelli di microbioma e di glicemia dei partecipanti sono stati monitorati prima, durante e dopo la ricerca. Dalla stessa è emerso un legame causa-effetto tra chi ha assunto dolcificanti e chi no. I dolcificanti di per sè non aumentano il livello di zuccheri nel sangue, ma cambiano la capacità di gestire gli zuccheri nell'organismo a stomaco pieno.

Questa ricerca non è ancora giunta agli stadi finali perchè bisogna seguire l'evoluzione della glicemia e del peso nei sei mesi successivi all'esperimento. La prossima ricerca riguarderà l'identificazione dei microbi intestinali connessi all'intolleranza al glucosio.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Invecchiare? Sì, grazie!

«La possibilità di amare e dedicarmi agli altri è la cosa più bella che la vita mi abbia riservato».

La doll therapy stimola i ricordi

La “doll therapy” non è solo un momento ludico, ma un’integrazione alle terapie farmacologiche.

Le bambole sono in grado di stimolare empatia e far riaffiorare ricordi.

Nei soggetti affetti da decadimento cognitivo la doll therapy  si rivela capace di ridurre ansia, aggressività, agitazione e disturbi del sonno.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Una ricerca del Weizmann Institute of Science e pubblicata sulla rivista scientifica Cell ha dimostrato che saccarina e sucralosio, due dolcificanti artificiali, alterano la flora intestinale e i livelli glicemici causando potenzialmente diabete e aumento di peso.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 19/09/2022

Parola chiave: Alimentazione, Benessere, Ricerca

 

Una recente ricerca sugli effetti dell’attività fisica, condotta su un campione di donne di età compresa tra i 60 e i 70 anni, ha evidenziato che l’inserimento nei programmi di allenamento di una componente di stretching, è in grado di generare importanti miglioramenti in tutti gli ambiti di funzionalità motoria.

 

Scritto da Dellavedova Antonella il 16/06/2022

Parola chiave: Attività fisica, Ricerca

 

La Cooperativa “La Meridiana” di Monza ha realizzato una piattaforma digitale, chiamata Isidora, per migliorare il benessere delle persone anziane presso il loro domicilio o le strutture residenziali. Oggi si presenta come un canale tv tematico che propone svago, attività cognitive e motorie ma che, in una logica di interattività, attraverso strumenti di telemedicina permette di raccoglie informazioni sanitarie.

 

Scritto da Desanti Gianni il 04/08/2022

Parola chiave: Assistenza Domiciliare, Tecnologia, Televisione

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6687 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.