|

|

|

|

|


Autore

Editore
ED Editrice Dapero 2020, pp.234

La nave dei pazzi

Antropologia della malattia di Alzheimer e liberazione dalla contenzione.

Il mito della nave dei folli ci racconta che i «matti» venivano costretti a restare in balia del mare, a non approdare sulla terra ferma. Erano quindi estromessi dalla società.
Per non mettere ai margini quella che da sempre viene considerata follia è importante comprenderla e vederne le sue analogie con le patologie dementigene e l’Alzheimer.
Ecco che in questo testo l’autore rilegge l’Alzheimer servendosi dei principi dell’antipsichiatria di Franco Basaglia e dell’approccio dell’antropologia medica arrivando così a mostrare che concetti come corpo, mente, malattia e follia non siano assoluti ma dipendenti dal contesto.
Dalla premessa teorica si  arriva ad una narrazione pratica basata sull’esperienza dell’autore come direttore di struttura per anziani nella quale ha avanzato un progetto coraggioso: la realizzazione di un nucleo Alzheimer senza forme di contenzione.
Vengono qui descritti i passi concreti di questo audace cambiamento di prospettiva non tralasciando protocolli di intervento e fonti giuridiche.


(Fonte: www.ibs.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Elezioni alle porte

Tra poche settimane andremo a votare.

Non mi permetto una presa di posizione partitica, ma esprimo a nome della Fondazione Leonardo un’indicazione che potrebbe essere colta da tutte le parti, nel nome della giustizia a favore di ogni cittadino e della libertà che è possibile garantire attraverso un’adeguata organizzazione sociale.

Schematicamente esprimo in modo semplice alcuni punti irrinunciabili che dovrebbero essere considerati ed elaborati dai partiti che si impegnano a favore degli anziani fragili.

Parkinson: la perdita di peso in fase precoce puo' alterare le capacita' di pensiero

Una ricerca condotta nell'ospedale di Seul (Corea del Sud)guidata da Jin-Sun Jun, e pubblicata da Neurology, ha dimostrato che la perdita di peso in fase precoce di diagnosi di Parkinson aumenta la probabilità di declino cognitivo.

Ultimi inserimenti in Libro

 

"Io la sognavo una vita così. Una vita in cui poter girare per l'Asia per mesi, per poi svegliarmi una mattina a Bali e decidere su due piedi di voler tornare in Europa. Passare un paio di giorni a Bangkok per mangiare pad thai e salutare l'Oriente. Andare a trovare mia nonna a Torino, poi salire a bordo della mia casa su ruote e ripartire. E alla prima sera on the road, guardando le stelle, discutere con la mia anima gemella della prossima meta. Oppure viaggiare e basta, senza meta, inseguendo solo ed esclusivamente le coordinate della felicità."

 

Gianluca Gotto, Mondadori, 2022

Parola chiave: Viaggio

 

Si può guardare verso il cielo anche se si è inchiodati a terra.

 

Manca Bruno , Tea, 2022

Parola chiave: Malattie cardiovascolari, Viaggio

 

Antropologia della malattia di Alzheimer e liberazione dalla contenzione

 

Roccon Daniele, ED Editrice Dapero, 2020

Parola chiave: Autobiografia, Contenzione, Malattia di Alzheimer

Visualizza altri Libri In archivio sono presenti 1960 Libri

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.