|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.ilgiornale.it
19/10/2017

L'Italia è il paradiso degli anziani ma per i giovani è un inferno

Pochi giovani e sempre più poveri. Il quadro dell'Italia nell'ultimo Rapporto Ocse offre la visione di un paese dove le disuguaglianze sono sempre più forti. In particolare per quanto riguarda il lavoro e il reddito.

Il divario generazionale è andato crescendo negli ultimi 30 anni fino a diventare un abisso. Tra il 2000 ed il 2016, mentre per gli anziani tra i 55 ed il 64 anni il tasso di occupazione è cresciuto del 23%, per gli adulti di età media, 54-25 anni, è salito solo dell'1%. Ma il dato aberrante è che invece è crollato dell'11 per cento nella fascia dei più giovani, 18-24 anni.

Non solo. A partire dalla metà degli anni '80 il reddito degli anziani tra i 60 e i 64 anni è aumentato del 25 in più rispetto a quello dei trentenni. Il tasso di povertà è cresciuto tra i giovani, mentre è calato rapidamente tra gli anziani.

L'Ocse suggerisce politiche che favoriscano l'inversione di questa tendenza.


(Fonte: www.ilgiornale.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

La persona con demenza è solo un malato?

Convegno Anchise con lavoro in piccoli gruppi. Il Convegno è rivolto a chi si prende cura delle persone con deficit cognitivi (Alzheimer e altre forme di demenza). A tutti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Il mio yoga per tutte le età

Le classi ideate sono 8, le lezioni hanno una durata variabile tra i 50 minuti e un'ora e 45 minuti. Per tutte c'è un'unica temperatura (37 gradi) ritenuta quella migliore per “far scorrere fluidamente il corpo”. La media sufficiente di lezioni settimanali è dalle due alle tre volte e qualsiasi ora può andar bene a seconda delle esigenze. Per scegliere la disciplina migliore Pernetta consiglia, comunque, di “sentire il proprio corpo e di praticare sempre con il sorriso”.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

La lettura dei cosiddetti big data potrà forse consentire di stabilire con una certa attendibilità la data della morte di una persona; una equipe di Google sta lavorando a questa ipotesi, perfezionando un algoritmo.

 

Sideri Massimo, Corriere della Sera, 20/06/2018

Parola chiave: Dati statistici, Fine vita

 

EPALE (Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa) pubblica un documento sulle case intergenerazionali che si stanno sviluppando in Austria ma che già dal 2006 sono presenti in Germania.

 

Brnthaler Christine, ec.europa.eu, n.,

Parola chiave: Abitazione, Rapporti intergenerazionali

 

In Rete, in questi giorni, hanno suscitato commozione e tenerezza le immagini di anziani soli ripresi nelle più diverse situazioni.

 

Fasano Giusi, , 13/07/2018

Parola chiave: Rete informatica, Social Network

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 49 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.