|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.ilgiornale.it
19/10/2017

L'Italia è il paradiso degli anziani ma per i giovani è un inferno

Pochi giovani e sempre più poveri. Il quadro dell'Italia nell'ultimo Rapporto Ocse offre la visione di un paese dove le disuguaglianze sono sempre più forti. In particolare per quanto riguarda il lavoro e il reddito.

Il divario generazionale è andato crescendo negli ultimi 30 anni fino a diventare un abisso. Tra il 2000 ed il 2016, mentre per gli anziani tra i 55 ed il 64 anni il tasso di occupazione è cresciuto del 23%, per gli adulti di età media, 54-25 anni, è salito solo dell'1%. Ma il dato aberrante è che invece è crollato dell'11 per cento nella fascia dei più giovani, 18-24 anni.

Non solo. A partire dalla metà degli anni '80 il reddito degli anziani tra i 60 e i 64 anni è aumentato del 25 in più rispetto a quello dei trentenni. Il tasso di povertà è cresciuto tra i giovani, mentre è calato rapidamente tra gli anziani.

L'Ocse suggerisce politiche che favoriscano l'inversione di questa tendenza.


(Fonte: www.ilgiornale.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Campagna di prevenzione alla sordità

In decine di città italiane è in corso la campagna per visite di controllo dell’udito, onde prevenire disturbi di sordità. Lino Banfi sarà il testimonial d’eccezione dell’edizione 2018 di Nonno ascoltami.

A novembre 1,5 miliardi di "conti dormienti" potrebbero finire nelle casse dello stato

Il Tesoro ricorda che il prossimo novembre verranno prescritti i conti dormienti che, secondo alcune stime, ammonterebbero a circa 1,5 miliardi: la prescrizione significa che non saranno più esigibili.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Le modifiche apportate in legge di bilancio alla proposta di legge Iori hanno creato la paradossale situazione per cui qualche migliaio di educatori oggi è fuorilegge nei servizi socio-sanitari in cui da anni lavora.

 

Bollani Marco, www.vita.it, 13/09/2018

Parola chiave: Legislazione nazionale, Operatore socio-assistenziale e sanitario

 

L'uso della marijuana, dopo la liberalizzazione in 29 paesi, è in continuo aumento non solo tra i giovani ma anche tra la popolazione anziana, sia a scopo terapeutico che a scopo ricreativo. E' da presumere che chi ha iniziato a fumare gli spinelli negli anni '60 e '70 continui a farlo ancora, anche se non con una cadenza regolare. 

 

Di Todaro Fabio, www.fondazioneveronesi.it, 25/09/2018

Parola chiave: Medicina alternativa, Stili di vita

 

Secondo uno studio effettuato dall’International Longevity Center nel Regno Unito chi invecchia in buona salute sarebbe addirittura più produttivo rispetto ai colleghi più giovani. Rimane peraltro il dubbio che i vantaggi di questa situazione siano ascrivibili solo alla comunità e non all'interessato.

 

Da Rold Cristina, www.ilsole24ore.com, 17/09/2018

Parola chiave: Lavoro nella terza età

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 57 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.