|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.neodemos.info
22/09/2017

L'occupazione matura: al lavoro dopo i 50 anni nell'Italia in lenta ripresa. Il caso del Piemonte

E’ noto che le persone di età matura vanno assumendo un peso crescente fra gli occupati, come risultato dell’afflusso di classi demografiche più numerose, coniugato alla frenata imposta dalla riforma pensionistica ai loro flussi di uscita.

E' interessante chiedersi chi siano coloro che vengono assunti in età avanzata, quali siano gli ambiti settoriali in cui trovano lavoro e per svolgere quali attività.  Il ruolo più importante come datore di nuove opportunità lavorative per gli ultra 50enni lo svolgono senz’altro i servizi, ma anche i settori metalmeccanico e delle costruzioni per gli uomini.  Una seconda quota significativa è il lavoro domestico: un ambito però quasi esclusivamente femminile, in cui le straniere sono più del doppio delle italiane e insieme rappresentano circa il 10% di tutti gli avviamenti di over50.

Lo studio dell'IRES, relativo al Piemonte, indica anche che la composizione del flusso delle nuove assunzioni per profilo e qualifica sembra decisamente appiattita sui livelli di qualificazione bassi, inferiori rispetto alla distribuzione degli occupati d’età matura nel loro complesso.


(Fonte: www.neodemos.info)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

I dirigenti d'azienda sono sempre più anziani

Una elaborazione resa nota dalle Camere di Commercio evidenzia che crescono nelle aziende i dirigenti over 50 e diminuiscono quelli più giovani.

Prevenire l'esclusione dai servizi in eta' anziana: recenti evidenze da ricerca, politica e pratica

Il seminario è incentrato sui rischi di esclusione e sulle difficoltà sperimentate dalle persone anziane nell’accesso ai vari tipi di servizi, e sulle implicazioni che questa esclusione può avere in termini di salute, benessere e partecipazione sociale.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Le modifiche apportate in legge di bilancio alla proposta di legge Iori hanno creato la paradossale situazione per cui qualche migliaio di educatori oggi è fuorilegge nei servizi socio-sanitari in cui da anni lavora.

 

Bollani Marco, www.vita.it, 13/09/2018

Parola chiave: Legislazione nazionale, Operatore socio-assistenziale e sanitario

 

L'uso della marijuana, dopo la liberalizzazione in 29 paesi, è in continuo aumento non solo tra i giovani ma anche tra la popolazione anziana, sia a scopo terapeutico che a scopo ricreativo. E' da presumere che chi ha iniziato a fumare gli spinelli negli anni '60 e '70 continui a farlo ancora, anche se non con una cadenza regolare. 

 

Di Todaro Fabio, www.fondazioneveronesi.it, 25/09/2018

Parola chiave: Medicina alternativa, Stili di vita

 

Secondo uno studio effettuato dall’International Longevity Center nel Regno Unito chi invecchia in buona salute sarebbe addirittura più produttivo rispetto ai colleghi più giovani. Rimane peraltro il dubbio che i vantaggi di questa situazione siano ascrivibili solo alla comunità e non all'interessato.

 

Da Rold Cristina, www.ilsole24ore.com, 17/09/2018

Parola chiave: Lavoro nella terza età

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 57 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.