|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.neodemos.info
13/10/2017

Sempre più decessi: invecchiamento longevità e fragilità

Il 2015 fu l’anno nel quale la mortalità registrò una crescita inattesa. Circa 648 mila decessi, 50 mila in più rispetto all’anno prima e comunque lontani dalla media del decennio precedente.

Il dato è stato poi ridimensionato nella sua apparente gravità analizzando la struttura dell'età: il numero degli ultranovantenni è infatti aumentato del 40% tra il 2009 e il 2015 in conseguenza delle forti fluttuazioni delle nascite avvenute novant’anni prima a seguito delle vicende belliche ed epidemiologiche.

Nei prossimi anni saremo di fronte a un veloce processo di invecchiamento della popolazione per effetto dell’ingresso nella terza e quarta età delle affollate generazioni dei baby boomer (i nati dal dopoguerra ai primi anni settanta). L’inevitabile conseguenza sarà un aumento dei decessi nei prossimi decenni che si esaurirà con la conclusione dell'onda lunga di quella lontana demografia generosa. Peraltro saremo in presenza di un aumento della longevità, che porterebbe entro il 2065 la speranza di vita maschile, in Italia, a superare gli 86 anni e quella femminile ad oltrepassare i 90.

E' appurato che l’invecchiamento longevo della popolazione innesca una inevitabile e crescente fragilità per cui fatti eccezionali o episodici come inverni particolarmente freddi, influenze virulente, ondate di calore estive, generano picchi inattesi di decessi “anticipati” di persone che probabilmente sarebbero comunque morte nel breve periodo. Va da sé che tutto ciò è connesso alle condizioni di salute degli anziani che in Italia, dopo i 75-80 anni, presentano un quadro non soddisfacente, peggiore rispetto alla media europea.



(Fonte: www.neodemos.info)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Aler: da gennaio per gli anziani affitto azzerato

In Lombardia, a partire da gennaio 2019, i caseggiati Aler azzererano il canone d'affitto per gli inquilini anziani. 

Sempre più anziani liberi professionisti

Libere professioni sempre più contraddistinte dall'età (avanzata) di chi le esercita: guadagnano terreno le pensioni erogate dalle Casse private (oltre 383 mila nel 2017, con una crescita annua di quasi lo 0,49%).

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Sono stati premiati dal Maestro Pupi Avati i vincitori di Corti di Lunga Vita, il concorso internazionale di cortometraggi promosso dall’associazione 50&Più.

 

De Felicis Dario, www.centrostudi.50epiu.it, 13/12/2018

Parola chiave: Arte, creatività, Cinema

 

Uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Applied Physiology da ricercatori della Ball State University di Muncie (Usa) giunge alle seguente conclusione: allenarsi regolarmente potrebbe aiutare a restare giovani; i settantenni che hanno sempre praticato un’attività fisica avrebbero una salute cardiovascolare simile a quella di chi ha 30 anni di meno.

 

Comerci Nadia, salute24.ilsole24ore.com, 27/11/2018

Parola chiave: Attività fisica, Invecchiamento attivo

 

Rovistare per ore nelle tasche o in borsa alla ricerca degli occhiali, non ricordare di aver chiuso la macchina o dove è parcheggiata, mettere a soqquadro la casa per trovare il telefono. Molti “smemorati” temono che ci sia una correlazione tra dimenticare da giovani e sviluppare patologie come demenza o decadimento cognitivo nella terza età. È una preoccupazione fondata?

 

Turin Silvia, www.corriere.it, 02/12/2018

Parola chiave: Disturbi della memoria, Prevenzione, Stili di vita

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 68 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.