|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.redattoresociale.it
24/10/2017

Residenze per anziani "costose e private": la sfida dell'assistenza

Private, costose e poco trasparenti: così sono le strutture residenziali per anziani in Italia secondo la fotografia dello Spi-Cgil, il sindacato dei pensionati, che ha avviato l’Osservatorio nazionale sulle case di riposo e sulle residenze per anziani.
I primi dati del monitoraggio su 4 mila strutture in tutta Italia sono stati presentati in questi giorni alla Camera dei Deputati.

Il 74% di queste strutture ospita anziani non autosufficienti e oltre l'80% sono di medio-piccole dimensioni e non superano i 100 posti letto. Il primo dato che balza all’occhio è la predominanza di strutture private su quelle pubbliche.

A livello economico continuano ad essere convenienti le strutture pubbliche, le cui rette massime nel 46% dei casi non superano i 60 euro al giorno (circa 1.800 euro al mese). Di gran lunga inferiore alla spesa che le famiglie devono sostenere nelle strutture private, dove la retta può arrivare (nel 39% dei casi) oltre gli 80 euro giornalieri (circa 2.500 euro al mese).

Altro dato importante che emerge dalla fotografia dello Spi-Cgil è quello relativo alla trasparenza. Se infatti il 68% delle strutture private fornisce informazioni ai propri assistiti o alle loro famiglie circa i servizi da esse erogati, sono solo il 38% quelle che pubblicano la Carta dei servizi. Va decisamente meglio in quelle pubbliche, che nell'86% dei casi danno informazioni più o meno dettagliate.


(Fonte: www.redattoresociale.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Prevenire l'esclusione dai servizi in eta' anziana: recenti evidenze da ricerca, politica e pratica

Il seminario è incentrato sui rischi di esclusione e sulle difficoltà sperimentate dalle persone anziane nell’accesso ai vari tipi di servizi, e sulle implicazioni che questa esclusione può avere in termini di salute, benessere e partecipazione sociale.

CORSO di specializzazione per O.M.A.D. (Operatore per i Malati di Alzheimer ed altre forme di Demenze)

34 ore complessive per Infermieri, Operatori Socio sanitari, Assistenti sociali, Educatori professionali, Terapisti Occupazionali,Fisioterapisti, Caregivers.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

La lettura dei cosiddetti big data potrà forse consentire di stabilire con una certa attendibilità la data della morte di una persona; una equipe di Google sta lavorando a questa ipotesi, perfezionando un algoritmo.

 

Sideri Massimo, Corriere della Sera, 20/06/2018

Parola chiave: Dati statistici, Fine vita

 

EPALE (Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa) pubblica un documento sulle case intergenerazionali che si stanno sviluppando in Austria ma che già dal 2006 sono presenti in Germania.

 

Brnthaler Christine, ec.europa.eu, n.,

Parola chiave: Abitazione, Rapporti intergenerazionali

 

In Rete, in questi giorni, hanno suscitato commozione e tenerezza le immagini di anziani soli ripresi nelle più diverse situazioni.

 

Fasano Giusi, , 13/07/2018

Parola chiave: Rete informatica, Social Network

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 49 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.