|

|

|

|

|


Regia

Cofano Gianvito, Mocellin Alberto

Titolo

Lu Giustacofane

Italia, 2017, min.3

Lu Giustacofane

Siamo abituati a cambiare velocemente: oggetti e cose, quando si rovinano. Situazioni e affetti, quando diventano difficili e ci feriscono. Eppure, qualcuno ancora crede nel valore della cura, e ci incoraggia a resistere, a non arrenderci.

Questo l’invito de Lu Giustacofane”, video del primo singolo di “Canzoniere”, l’ultimo album del Canzoniere Grecanico Salentino (CGS) in uscita il27 ottobre su etichetta Ponderosa. In arrivo a 42 anni di distanza dalla fondazione dello storico gruppo, tra i più importanti e riconosciuti di world music guidato da Mauro Durante dal 2007. Il CGS regala una clip – diretta dal duo registico AcquaSintetica – onirica e surreale dedicata a “Lu giustacofane”, colui che passava di paese in paese per riparare gli oggetti danneggiati. Una metafora che invita a continuare a lottare. “Non c’è ferita che non può sanare”: incita il testo. Protagonisti del video sono gli ulivi e i rugosi volti degli anziani, perché c’è un legame profondo tra questi alberi secolari che ricoprono la Puglia e la sua gente. Insieme diventano un totem, simbolo vivente della nostra storia e cultura. Quando tutto questo viene attaccato con violenza e arroganza, a vantaggio di spregiudicate speculazioni economiche – come la questione Xylella che continua a sterminare gli ulivi, o quella del TAP (Gasdotto Trans-Adriatico) che vuole approdare sulle coste del Salento – la risposta non può essere diversa da quella di resistere, uniti a difesa del nostro patrimonio.


(Fonte: www.coolclub.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Dove eravamo rimasti

Rick è la front woman di una band rock che entusiasma un non foltissimo pubblico di appassionati.

www.biblioaidants.ca

Il programma Biblio-Aidants è un servizio informativo di aiuto a operatori sanitari e familiari che assistono persone non autosufficienti.

Ultimi inserimenti in Audiovisivo

 

Jean, Annie, Albert, Jeanne e Claude sono amici da quattro decenni. Due coppie sposate e un single impenitente, tutti ultrasettantenni, alle prese con le malattie del cuore, delle cellule o della memoria.

 

Regia di Robelin Stéphane, Francia, Germania, 2011

 

“Florida”, l’ultimo film di Philippe Le Guay (“Molière in bicicletta”, “Le donne del sesto piano”), mette in scena il difficile rapporto tra una figlia e un padre anziano che mostra i primi segni di demenza.

 

Regia di Le Guay Philippe, Francia, 2015

 

Sempre in cerca di occasioni per parlare di vecchiaia con l’aiuto del cinema, che con la sua folgorante immediatezza riesce a farci risparmiare tante parole, mi imbatto in questa pellicola di Nick Cassavetes, una decina d’anni dopo averla vista, sopra pensiero, la prima volta. Consulto le due enciclopedie del cinema che abitano su uno scaffale di casa mia, con il solo scopo di riferirne correttamente nomi degli attori e anno di creazione, e trovo da una parte una stroncatura, dall’altra, dopo titolo, regia, interpreti e data, nulla. L’opera viene giudicata tanto scadente da non meritare una sola parola.

 

Regia di Cassavetes Nick, USA, 2004

Visualizza altri Audiovisivi In archivio sono presenti 274 Audiovisivi

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.