|

|

|

|

|


Regia

Michael Rubbo

Titolo

Io e Vincent - Vincent et moi
Con: Nina Petronzio, Christopher Forrest, Paul Klerk
Canada, Francia, 1990, min.100

Io e Vincent - Vincent et moi

Jo, una ragazza del Québec di tredici anni, è appassionata di disegno e ama il pittore Vincent van Gogh. Con una borsa di studio, ha lasciato il suo villaggio per frequentare le lezioni in una scuola di belle arti della grande città di Montréal.

Un giorno, Jo vende uno dei suoi disegni ad un uomo incontrato per caso in un caffè. Qualche tempo dopo, Jo si rende conto, attraverso la consultazione una rivista d'arte, che il suo disegno è stato venduto come un disegno di gioventù del suo idolo Vincent van Gogh. Jo parte quindi per Amsterdam cercando l'impostore. L'unica cosa da fare per Jo e i suoi amici è arrivare a Amsterdam e trovare l'uomo che ha compiuto la truffa. O meglio ancora, andare direttamente alla fonte e parlare con lo stesso Vincent van Gogh nella Arles del XIX secolo e parlare anche con l'unica persona vivente che l'ha conosciuto, Jeanne Calment.


(Fonte: en.wikipedia.org)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Io che amo solo te

Damiano e Chiara sono in procinto di sposarsi nel loro paese natale, Polignano a Mare.

The Five People You Meet in Heaven

Al suo 83 ° compleanno, Eddie (Voight), un veterano di guerra e addetto alla manutenzione presso il parco di divertimenti di Ruby Pier, muore nel tentativo di salvare una ragazzina di 5 anni che sta cadendo da una giostra.

Ultimi inserimenti in Audiovisivo

 

Jean, Annie, Albert, Jeanne e Claude sono amici da quattro decenni. Due coppie sposate e un single impenitente, tutti ultrasettantenni, alle prese con le malattie del cuore, delle cellule o della memoria.

 

Regia di Robelin Stéphane, Francia, Germania, 2011

 

“Florida”, l’ultimo film di Philippe Le Guay (“Molière in bicicletta”, “Le donne del sesto piano”), mette in scena il difficile rapporto tra una figlia e un padre anziano che mostra i primi segni di demenza.

 

Regia di Le Guay Philippe, Francia, 2015

 

Sempre in cerca di occasioni per parlare di vecchiaia con l’aiuto del cinema, che con la sua folgorante immediatezza riesce a farci risparmiare tante parole, mi imbatto in questa pellicola di Nick Cassavetes, una decina d’anni dopo averla vista, sopra pensiero, la prima volta. Consulto le due enciclopedie del cinema che abitano su uno scaffale di casa mia, con il solo scopo di riferirne correttamente nomi degli attori e anno di creazione, e trovo da una parte una stroncatura, dall’altra, dopo titolo, regia, interpreti e data, nulla. L’opera viene giudicata tanto scadente da non meritare una sola parola.

 

Regia di Cassavetes Nick, USA, 2004

Visualizza altri Audiovisivi In archivio sono presenti 274 Audiovisivi

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.