|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.corriere.it
05/02/2018

La creatività non ha età: ecco come tanti grandi hanno sconfitto il tempo

Pupi Avati, accusato di essere troppo vecchio, ha lasciato la commissione del Ministero della Cultura per la selezione dei film meritevoli di contributo. La sua scelta ha aperto il dibattito sulla vecchiaia e la capacità intellettiva degli anziani.

Andrea Camilleri afferma che la vecchiaia non intacca la capacità di sognare, anzi rende più sensibili verso gli aspetti impalpabili della vita, cioè verso le emozioni e i sentimenti. Magari le gambe cedono, la vista diminuisce e le mani tremano, ma non importa, gli anni senili sono "un dono del cielo", così li definisce lo scrittore Raffaele La Capria.

Molti sono gli esempi di persone avanti con gli anni che hanno segnato con la loro creatività la nostra società: da Pablo Picasso, morto a 92 anni senza aver mai perso la forza inventiva e innovativa a Giuseppe Verdi che scrisse a ottant’anni il Falstaff.  Esempi di longevità creativa sono i fratelli Taviani, Ermanno Olmi, Manoel de Oliveira, il regista portoghese morto a 106 anni e attivo fino all'ultimo.

Una persona che di vecchiaia se ne intendeva era Rita Levi Montalcini, alla quale si deve un elogio della vecchiaia in contrasto con la visione pessimistica del suo coetaneo Norberto Bobbio: il premio Nobel della Medicina scrisse addirittura un libro per dimostrare come l’inevitabile logorio fisico non comporta un deterioramento delle facoltà mentali.


(Fonte: www.corriere.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Nessuno può volare

 "Nessuno può volare" è il docufilm con protagonisti Simonetta Agnello Hornby che esplora l'Italia con il figlio George, malato di sclerosi multipla.

La creatività non ha età: ecco come tanti grandi hanno sconfitto il tempo

Pupi Avati, accusato di essere troppo vecchio, ha lasciato la commissione del Ministero della Cultura per la selezione dei film meritevoli di contributo. La sua scelta ha aperto il dibattito sulla vecchiaia e la capacità intellettiva degli anziani.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Gli anziani si addormentano con difficoltà e si svegliano tante volte nel cuore della notte: questo è quanto emerso nel corso del congresso della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (Sigg) tenutosi a Napoli.

 

Di Todaro Fabio, www.lastampa.it, 28/12/2017

Parola chiave: Disturbi del sonno

 

Riprendendo uno studio effettuato da ANFASS, l'articolo evidenzia come la legge sul Dopo di noi, entrata in vigore il 25 giugno 2016, abbia trovato applicazione pratica e in modo differenziato solo in poche Regioni: Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Toscana, Marche e Molise.

 

De Carli Sara, www.vita.it, 01/12/2017

Parola chiave: Disabilita, handicap

 

Alla Fondazione Ferrero di Alba ci si interroga sulla longevità. L’Oms ha stimato che nel 2050 circa due miliardi di persone nel mondo avranno più di 65 anni. L’allungamento della vita è una conquista e una sfida, perché non comporta necessariamente una qualità di vita migliore.

 

Fiori Roberto, www.lastampa.it, n.,

Parola chiave: Arte, creativita, Qualità della vita

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 20 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.