|

|

|

|

|


Regia

Momoko Ando

Titolo

0.5mm
Con: Ando Sakura, Tsugawa Masahiko, Emoto Akira, Sakata Toshio, Kusabue Mitsuko
Giappone, 2014, min.196

0.5mm

5 mm, il nuovo lavoro della regista Momoko Ando, è stato inserito tra i dieci migliori film giapponesi dell’anno. Sawa è una filantropa e ha una naturale inclinazione nell'accudire gli anziani: li lava, li consola, gli parla, li rivitalizza anche se inermi.

Dapprima la ragazza svolge questo compito per un'agenzia, ma poi si ritrova senza lavoro dopo un incidente avvenuto nella casa di un anziano, in seguito al quale la figlia di quest’ultimo si suicida. Decide, quindi, di girovagare per la città alla ricerca di uomini anziani soli a cui dedicarsi. Il suo approccio, però, è ben lontano dall'essere di aiuto. Sawa osserva le sue vittime, li scruta e decide di avvicinarsi a loro nel momento in cui stanno compiendo piccole attività criminali, come rubare in un supermercato o bucare le ruote di altre biciclette. Attraverso il ricatto e l’astuzia la protagonista si introduce a casa degli uomini, non con volontà di volerli truffare, ma per aiutarli nel procedere della loro vita. Durante una delle sue ricerca incontra Makoto, la figlia muta e solitaria della donna suicidatasi. Ora la giovane vive con il padre, un altro anziano che necessita dell'aiuto della ragazza tanto quanto Makoto.
Sawa chi è? Perché si adatta a vivere in case povere e di lamiera con gli anziani proprietari? Alla ragazza riesce naturale dedicarsi agli anziani, perché si tratta della sua 'missione di vita' così da eseguirla con estrema semplicità; restituisce loro lo status di uomini, di essere viventi emancipandoli dall'idea di peso per le famiglie o per la società.


(Fonte: www.linkinmovies.it/)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

La compagnia allunga la vita degli anziani

Gli anziani trascorrono gran parte del loro tempo in solitudine, spesso non per scelta. Eppure non dovrebbero mai essere lasciati soli: renderli partecipi della vita dei giovani allungherebbe la loro vita e quella di chi si fa di loro carico.

Nemica Solitudine. Analisi e proposte per vincere la solitudine dell'anziano

La solitudine ha effetti devastanti sulla vita della persona anziana; infatti chi è solo muore prima, è a maggior rischio di malattie, in particolare aumenta del 30% il rischio di demenza.

Ultimi inserimenti in Audiovisivo

 

È la storia di Oscar, un fotografo che da sempre cerca di fermare il tempo, i ricordi, i pensieri, illudendosi di riuscirci finché la malattia della moglie e il digitale sembrano rapire ogni forma di memoria.

 

Regia di Mascherini Emanuela, Italia, 2018

 

Carl ed Ellie si conoscono fin da bambini, quando condividevano l’entusiasmo per l’esploratore Charles Muntz, del quale volevano emulare le imprese, sognando il loro personale viaggio alle Cascate Paradiso, Sud America...

 

Regia di Docter Pete, Peterson Bob, USA, 2009

Parola chiave: Lutto, Memoria, Rapporti intergenerazionali, Solitudine

 

Mary Shepherd è un’anziana signora che vive nel quieto quartiere di Camden Town, Londra. La sua casa è un furgone (un van) scalcagnato e puzzolente...

 

Regia di Nicholas Hytner, Gran Bretagna, 2015

Parola chiave: Amicizia, Assistenza Domiciliare, Buon vicinato, Cura

Visualizza altri Audiovisivi In archivio sono presenti 321 Audiovisivi

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.