|

|

|

|

|


Autore

Fonte
La Repubblica
13/02/2018 p.54

Idea: spazziamo via le cellule invecchiate

Le cellule invecchiate sono incapaci si svolgere le loro funzioni per questo portano alla senescenza del corpo: un meccanismo molecolare permette di eliminarle.

L'idea è semplice: per contrastare i tanti malanni dei più vari organi, il calo di energie, i vuoti di memoria, una generale fragilità e molti altri disagi, si pensa di rallentare l'orologio dell'organismo. A questo proposito, oltre ad altre ipotesi come quella della restrizione calorica, da qualche anno se ne è aperta una nuova: spazzare via dal nostro corpo le cellule invecchiate. Queste non solo non sono più in grado di proliferare e di svolgere bene le loro funzioni ma sono anche diventate resistenti alla morte programmata (apoptosi). Inoltre recano danni all'organismo perché liberano sostanze tossiche che danneggiano le cellule sane, infiammano i tessuti e uccidono le cellule staminali compromettendone la riproduzione.

Ovvia quindi l'idea di eliminarle. Ma è possibile? Nel 2011 su Nature (una delle più importanti riviste scientifiche) è stato pubblicato uno studio secondo il quale nella Mayo Clinich di Rochester (USA) sono stati creati topi geneticamente modificati in cui le cellule senescenti potevano essere eliminate a comando. La vera svolta è avvenuta nel 2015 da una pubblicazione di Kirkland su Aging Cell, che riporta uno studio in cui, analizzando le differenze tra cellule senescenti e quelle normali, ha individuato sostanze che le prime producono per proteggersi dalla morte programmata. Kirlkand ha trovato che i così detti farmaci senolitici sono in grado di inattivare queste sostanze e ha confermato che nei topi le cellule invecchiate vengono spazzate via a beneficio dell'intero organismo.


(Fonte: La Repubblica)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

La memoria di una vita in 13 scatti

In una casa di riposo ci sono tante memorie da non disperdere. Nel Comune di Bagno a Ripoli, in Mugello, episodi importanti della vita di alcuni anziani ospiti sono stati riassunti in 13 fotografie in bianco e nero e in un libro.

Il Comune di Firenze eroga un contributo ai familiari che assistono non autosufficienti

Un importo fino a 4.000 euro annui è previsto per i familiari che assistono un anziano non autosufficiente. Il contributo è previsto dal Comune di Firenze e sarà graduato in base all'ISEE della famiglia richiedente.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Uno studio condotto dall’università di Sussex e pubblicato sulla rivista Psychological Medicine ha associato la depressione ad un rapido invecchiamento cerebrale.

 

Pezzica Elettra, www.centrostudi.50epiu.it, 01/11/2018

Parola chiave: Depressione

 

Eravamo abituati ai ristoranti di cibo pronto e veloce affollati di teenager che prendono ordinazioni. Invece, negli Stati Uniti, le catene di fast food hanno preso a cercare personale senior e il fenomeno si inizia a notare anche in altri settori, come quello del trasporto aereo. 

 

Colarusso Gabriella, La Repubblica, 07/11/2018

Parola chiave: Lavoro dopo la pensione

 

Nella rete si possono incontrare le sirene ed essere tratti in inganno dal loro canto. Un rischio reale per tutti nell'era digitale, anziani inclusi. Una recente indagine di Ipsos ha rilevato che gli anziani, nel 76% dei casi, hanno almeno un account e spesso (nel 25% dei casi) utilizzano i social per comunicare e informarsi. Tavolta capita di imbattersi in “bufale” e fake news: Auser ha dedicato agli strumenti per difendersi da queste due giorni di convegno a Torino.

 

Redazione Redattore Sociale, www.redattoresociale.it, 18/10/2018

Parola chiave: Comunicazione, problemi della, Social Network, Strumenti informatici e telefonia

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 63 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.