|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.vita.it
15/02/2018

La retorica dei falsi invalidi? Guardate quanto ha fruttato e poi chiedete scusa

Due governi diversi hanno previsto due tornate di ispezioni straordinarie per stanare i 'falsi invalidi', dal 2009 al 2015, con 1 milione 250mila controlli.

Ci si aspettava di recuperare un miliardo di euro ma in realtà nel Fondo Non Autosufficienza per il 2017 sono arrivati solo 13,6 milioni in più. Vincenzo Falabella, presidente della FISH, Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap, ha messo in luce, su Superando, il castello di bugie, di incompetenze, di strumentali affermazioni che si sono sgretolate sotto l’evidenza dei numeri e ha detto: “ora qualcuno ci chieda scusa”.

Nel 2009/2012 sono stati fatti 800.000 controlli su altrettante persone per verificare se davvero avessero i requisiti per ricevere le provvidenze economiche relative a minorazioni civili, disabilità e handicap di cui godevano. Nel 2013/2015 si sono fatte altre 150.000 nuove verifiche all'anno, in aggiuntiva all’ordinaria attività ispettiva.

La prima tornata aveva portato a un risparmio annuo di circa 150 milioni di euro derivanti dalle revoche, incluse quindi le persone che si sono viste ridurre la percentuale di invalidità ma che nessuno potrebbe definire falsi invalidi. Ma il secondo giro è andato molto peggio: 13 milioni e 600mila euro in tre anni, a fronte di 450mila controlli.

I 13,6 milioni recuperati da cittadini a cui non spettavano, sono andati a integrare il fondo di 450 milioni destinati alle non autosufficienze come previsto dal decreto di riparto per il 2017.


(Fonte: www.vita.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Anziani con patente di guida

In Svizzera si mira a far abbandonare volontariamente agli anziani la patente prima del tempo, offrendo loro l’opportunità di viaggiare sui mezzi pubblici a prezzi agevolati.

L'alcol protegge contro l'insufficienza cardiaca

Uno studio condotto dalla Washington University di St. Louis e diffuso dall'Agenzia Reuters Health, ha rivelato che bere fino a sette drink a settimana (equivalente a a 0,35 litri di birra, un bicchiere di vino da 175 ml o uno shot di superalcolici da 45 ml) potrebbe proteggere dall'insufficienza cardiaca e aiutare a vivere più a lungo.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Negli ultimi anni l'aspettativa di vita si è molto allungata (85 anni per la donna, 82 anni per l'uomo), quindi è indispensabile occuparsi della sessualità anche negli anziani, che dovrebbe essere considerata una componente importante nella qualità della vita.

 

Fabrizi Adele, www.ilfattoquotidiano.it, 26/01/2019

Parola chiave: Sessualità

 

In un convegno svoltosi a Catania, imprenditori sociali e cooperatori rivendicano il loro ruolo politico, la loro posizione di intermediari e collettori tra enti pubblici e cittadini per costruire un nuovo assetto sociale ed economico partendo da un welfare che risponda alle esigenze e bisogni delle persone.

 

Redazione, www.vita.it, 14/12/2018

Parola chiave: No profit

 

Sono stati premiati dal Maestro Pupi Avati i vincitori di Corti di Lunga Vita, il concorso internazionale di cortometraggi promosso dall’associazione 50&Più.

 

De Felicis Dario, www.centrostudi.50epiu.it, 13/12/2018

Parola chiave: Arte, creatività, Cinema

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 70 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.