|

|

|

|

|


Autore

Editore
Censis 2016,

L’impatto economico e sociale della malattia di Alzheimer: rifare il punto dopo 16 anni

La collaborazione tra AIMA e Censis ha reso possibile la realizzazione di tre importanti studi sulla condizione delle persone affette da Alzheimer e delle loro famiglie.

Il primo studio, realizzato nel 1999, ha messo in luce diversi aspetti della condizione dei malati di Alzheimer e delle loro famiglie e per la prima volta ha suscitato un ampio dibattito sia in ambito istituzionale che a livello di opinione pubblica; il secondo, realizzato nel 2006 e pubblicato nel 2007, ha ribadito la condizione di particolare difficoltà in cui versano le famiglie coinvolte in questa patologia e quanto elevati risultino i costi sociali a essa connessi, in particolare i costi familiari diretti che sono aumentati. L’obiettivo di questo terzo e nuovo studio, realizzato grazie al contributo di Lilly, è stato quello di analizzare l’evoluzione negli ultimi 16 anni della condizione dei malati e delle loro famiglie. Anche in questo caso è stata realizzata un’indagine nazionale che ha privilegiato il punto di vista dei caregiver dei malati di Alzheimer. L’indagine ha coinvolto un campione di 425 caregiver di malati di Alzheimer non istituzionalizzati e la selezione degli intervistati, effettuata dall’AIMA, è stata condotta su un campione a quote definito a partire dalla distribuzione nazionale dei pazienti affetti da questa patologia. Il questionario utilizzato è stato predisposto tenendo conto della letteratura e degli strumenti di rilevazione già utilizzati nelle precedenti indagini; le interviste sono state realizzate ricorrendo alla metodologia CATI (Computer-Assisted Telephone Interviewing).


(Fonte: )

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Nonni italiani, una risorsa per il welfare familiare

Secondo un sondaggio realizzato da Ipsos per Fondazione Korian, il 49% dei nonni italiani aiuta economicamente figli e nipoti, contro il 24% della media europea. Lo stesso sondaggio ci dice che il 61% degli over 65 italiani danno costantemente consigli a figli e nipoti, su argomenti disparati, dalla scuola, al lavoro, alle relazioni.

Legge per caregiver familiari?

Il 17 ottobre l’XI Commissione congiunta del Senato ha avviato l’esame di alcuni disegni di legge per il riconoscimento e la tutela del caregiver familiare ovvero di chi assiste un congiunto colpito da grave disabilità e non autosufficiente.

Ultimi inserimenti in Libro

 

Conoscere il mondo della malattia dall'interno dell'animo umano, interrogarsi sul senso, l'accettazione, la perdita, l'espressione stessa della vita quando si è arrivati a quell'ultima tappa cruciale. Occorre un cambiamento globale di visione dell'intera esistenza, per attraversare e accettare questo momento, ma soprattutto sentirsi ancora "oggetto d'amore". E ancora: come una profonda comunicazione affettiva e di contatto con un corpo fragile attraverso le mani sia capace di alleviare la sofferenza della disperazione e perfino la paura della morte, per tornare a far sentire profondamente la vita. Questo è il messaggio è l'intento di questo libro: amare fino all'ultimo respiro.

 

Sabatini Patrizia, Youcanprint, 2018

 

 

De Angelis Marta, Trenta Paolo, Maria Margherita Bulgarini, 2018

 

Negli ultimi decenni la comunità scientifica mondiale si è sempre più focalizzata sull’importanza dell’alimentazione nella prevenzione di molti tipi di malattie cronico-degenerative.

 

Avolio Ennio, Pecorella Claudio, Falco Editore , 2018

Visualizza altri Libri In archivio sono presenti 1702 Libri

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.