|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
27/03/2018

Fonte
www.linkiesta.it

Anziani giapponesi in difficoltà scelgono il carcere

Lo Stato giapponese prende atto che diversi anziani cittadini, in difficoltà per motivi economici e/o psicologici, scelgono di compiere alcuni atti criminosi per poter andare volontariamente in carcere; per questo costruisce carceri adatti agli anziani che, per alcuni, risultano paradossalmente più appetibili delle case di riposo.

“Per me la prigione è un’oasi”, spiega un anziano che ha rubato bibite energetiche, caffè, tè, una pallina di riso e perfino un mango. “Solo lì trovo relax e conforto”. E perdere la libertà non è un problema? Alla lunga no: ci sono tante persone con cui parlare, pasti assicurati e un tetto sulla testa. Insomma, dovrebbe essere una pena, diventa una benedizione.


(Tratto dall’articolo www.linkiesta.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

www.eupha.org

L'European Public Health Association, o EUPHA in breve, è un'organizzazione ombrello per le associazioni e gli istituti di sanità pubblica in Europa.

Nuovo studio sull'Alzheimer

In Colombia è partito uno studio pionieristico sul ruolo dell'enigmatica proteina tau nell'Alzheimer. I ricercatori sperano di identificare nuovi bersagli farmacologici studiando una mutazione genetica ereditaria che causa una forma precoce della malattia.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Secondo lo studio effettuato del team di ricercatori della statunitense Columbia University, coordinati dalla Dott.ssa Maura Boldrini, contrariamente a quanto la scienza riteneva sino ad oggi anche negli anziani il cervello continua a rigenersarsi, purché sia sano.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 18/04/2018

Parola chiave: Ciclo di vita, Dati statistici, Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani, Qualità della vita

 

Un'indicazione suggerita da uno studio australiano e valida solo per le donne per prevenire ictus e infarti nella terza età consiste nell’aumentare il consumo di verdure e soprattutto di broccoli, cavoli e cavoletti di Bruxelles.

 

Scritto da Mandelli Bianca il 17/04/2018

Parola chiave: Alimentazione

 

In Colombia è partito uno studio pionieristico sul ruolo dell'enigmatica proteina tau nell'Alzheimer. I ricercatori sperano di identificare nuovi bersagli farmacologici studiando una mutazione genetica ereditaria che causa una forma precoce della malattia.

 

Scritto da Mandelli Bianca il 15/04/2018

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Ricerca

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5719 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.