|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
09/04/2018

Ospedali del futuro

Come saranno stutturati e organizzati gli ospedali nel prossimo futuro?

Gli esperti concordano che saremo curati in strutture dove verrà praticata la medicina digitale, dove i tempi di attesa saranno ridotti e i medici e operatori comunicheranno con device collegati tra di loro. Dalle cartelle cliniche alle barelle, ogni dispositivo sarà controllato e monitorato, come il modello Amazon.

Gli ambienti saranno a misura d'uomo perché l'ospedale del futuro deve essere "leggibile dai pazienti, dai familiari in visita, dai medici e dagli operatori che ci lavorano". Un luogo dove sia facile e rapido orientarsi, dove i percorsi per la logistica sono separati da quelli per il pubblico e sono gestiti da robot, dove le aree di degenza sono assolutamente separate dalle quelle di alta intensità per il paziente. Ambienti accoglienti, colorati e confortevoli.

Fantascienza? "Come italiani siamo tra i più bravi nel progettare questo tipo di edifici e nel lavorare anche sulle ristrutturazioni, che sono molte di più delle nuove edificazioni" afferma Cesare Trinchero, fondatore della Studio Archè, alle spalle una carriera ultra trentennale e uno dei più prolifici architetti ospedalieri italiani, con oltre 50 strutture realizzate e centinaia di progetti in Italia ed in UE. Nuovi o rimessi a nuovo, gli ospedali pubblici, e i pazienti, aspettano delle risposte.


(Tratto dall’articolo )

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Carenza di medici nel futuro dell'Italia

Nei prossimi cinque anni mancheranno 11.800 medici, anche nell’ipotesi di un totale sblocco del turn over: i medici che lasceranno il servizio saranno infatti oltre 54 mila. Uno su tre lascia per motivi diversi dal raggiunto limite di età. Le carenze maggiori si registrano per igienisti, patologi clinici, internisti, chirurghi, psichiatri, nefrologi e riabilitatori.

"Caro anziano, ti telefono io". I bimbi che adottano i nonni

Il problema della solitudine è molto presente anche a Padova, dove, su 210 mila residenti, gli over 75 soli sono 5.780, di cui 3.705 coppie senza parenti e 1.054 persone assistite dai volontari dei circoli Auser. Persone autosufficienti, ma che non hanno compagnia. L’idea di far chiamare i bambini al posto dei volontari nella telefonata settimanale di compagnia è venuta alla maestra Francesca Contarello. I bambini sono stati preparati anche simulando dialoghi ed hanno costruito dei rapporti importanti per loro e per gli anziani.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Uno studio guidato da un team del Frederiksberg Hospital di Copenaghen, pubblicato su Mayo Clinic Proceedings, rileva che il tennis è la disciplina sportiva che aiuta a vivere più a lungo.

 

Scritto da Lacchi Nives il 14/09/2018

Parola chiave: Attività fisica, Stili di vita

 

Una ricerca effettuata da IPSOS conferma che oltre il 40% degli anziani aiuta economicamente figli e nipoti, molto più della media europea che si attesta al 24%.

 

Scritto da Desanti Gianni il 12/09/2018

Parola chiave: Sostegno economico a figli e nipoti

 

Dall’indagine Ipsos dal titolo 'I Senior di oggi in Europa. Sentirsi utili per invecchiare bene’, emerge  che un anziano su quattro sogna di innamorarsi e rifarsi una vita.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 11/09/2018

Parola chiave: Analisi comparative, Aspetti psicologici dell'invecchiamento

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5796 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.