|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
09/04/2018

Ospedali del futuro

Come saranno stutturati e organizzati gli ospedali nel prossimo futuro?

Gli esperti concordano che saremo curati in strutture dove verrà praticata la medicina digitale, dove i tempi di attesa saranno ridotti e i medici e operatori comunicheranno con device collegati tra di loro. Dalle cartelle cliniche alle barelle, ogni dispositivo sarà controllato e monitorato, come il modello Amazon.

Gli ambienti saranno a misura d'uomo perché l'ospedale del futuro deve essere "leggibile dai pazienti, dai familiari in visita, dai medici e dagli operatori che ci lavorano". Un luogo dove sia facile e rapido orientarsi, dove i percorsi per la logistica sono separati da quelli per il pubblico e sono gestiti da robot, dove le aree di degenza sono assolutamente separate dalle quelle di alta intensità per il paziente. Ambienti accoglienti, colorati e confortevoli.

Fantascienza? "Come italiani siamo tra i più bravi nel progettare questo tipo di edifici e nel lavorare anche sulle ristrutturazioni, che sono molte di più delle nuove edificazioni" afferma Cesare Trinchero, fondatore della Studio Archè, alle spalle una carriera ultra trentennale e uno dei più prolifici architetti ospedalieri italiani, con oltre 50 strutture realizzate e centinaia di progetti in Italia ed in UE. Nuovi o rimessi a nuovo, gli ospedali pubblici, e i pazienti, aspettano delle risposte.


(Tratto dall’articolo )

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Robot per assistere anziani a casa loro

Negli Stati Uniti, presso la Washington State University, si sta sperimentando un robot (RAS) che potrebbe aiutare gli anziani con demenza e altri problemi di salute a vivere in modo indipendente nelle loro case.

Attività fisica regolare "toglie" al corpo trent'anni di vita biologica

Uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Applied Physiology da ricercatori della Ball State University di Muncie (Usa) giunge alle seguente conclusione: allenarsi regolarmente potrebbe aiutare a restare giovani; i settantenni che hanno sempre praticato un’attività fisica avrebbero una salute cardiovascolare simile a quella di chi ha 30 anni di meno.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Secondo una ricerca Ipsos, riportata da Avvenire, in Italia mancherebbero circa 250.000 posti letto in Case di riposo per anziani.

 

Scritto da Desanti Gianni il 21/03/2019

Parola chiave: Residenza Sanitaria Assistenziale

 

Secondo uno studio della Banca Mondiale sono solo sei i Paesi nel mondo che garantiscono a uomini e donne pari diritti: si tratta di Belgio, Danimarca, Francia, Lettonia, Lussemburgo e Svezia.

 

Scritto da Dario Luciana il 18/03/2019

Parola chiave: Ageism, Lavoro nella terza età

 

Si chiama Swedish death decluttering e si riassume con: conti a posto, armadi in ordine, ricevute catalogate, accumulo di oggetti eliminato.

 

Scritto da Lacchi Nives il 18/03/2019

Parola chiave: Stili di vita

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5958 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.