|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
12/04/2018

Fonte
www.9colonne.it

Innamorarsi nella terza età è possibile

Dall’Osservatorio di Reale Mutua dedicato al welfare emerge che instaurare una relazione in età avanzata migliora la vita di chi è solo, da molti punti di vista. Per il 53% degli i taliani essere in coppia è un motivo in più per mantenersi attivi e dedicarsi insieme alle passioni in comune.

Inoltre, per gli italiani la terza età è sempre più un periodo di pienezza e possibilità ed avere al proprio fianco un partner dà stimoli per mantenersi in forma e prendersi cura di sé, combattere la solitudine e persino migliorare l’autostima, scoprendo di poter ancora piacere.

Tuttavia, una nuova relazione dopo i 65 anni può anche essere fonte di preoccupazioni e difficoltà dovute, per esempio, all’eventualità di dover gravare, in caso di malattia, sull’altra persona, all’instaurare un nuovo equilibrio nel quotidiano, al doversi relazionare con figli e nipoti del partner e al non avere più le energie per fare quello che si faceva prima.


(Tratto dall’articolo www.9colonne.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Boom di spesa per le badanti

Secondo la rilevazione dell’Eurispes, a gennaio 2019 i consumi delle famiglie risultano stabili rispetto all’anno passato.

La sessualità migliora la qualità della vita

Secondo uno studio condotto su quasi 7000 persone, di sesso diverso, pubblicato sulla rivista Sexual Medicine, è emerso che il rapporto sessuale ha un impatto diretto sulla qualità della vita, riducendo gli eventi cardiovascolari e i disturbi mentali, normalmente più frequenti nel corso della vecchiaia.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Un gruppo di scienziati della Washington University School of Medicine di St. Louis, negli USA, ha dimostrato che, anche quando l'età anagrafica è la stessa, il cervello delle donne è di circa tre anni più giovane rispetto a quello degli uomini.

 

Scritto da Dario Luciana il 18/02/2019

Parola chiave: Ricerca

 

Secondo alcuni dei dati dell’Ars Toscana sono sempre di più gli anziani malati (malattie croniche o tumori) che muoiono in ospedale. E sempre meno anziani usufruiscono dell’assistenza domiciliare nell’ultimo mese di vita.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 19/02/2019

Parola chiave: Analisi comparative

 

Da una ricerca dello "Studio di Giaccardi & Associati" è emerso che il così detto "turismo d'argento" è sempre in continuo aumento.

 

Scritto da Dario Luciana il 18/02/2019

Parola chiave: Invecchiamento attivo, Ricerca

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5935 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.