|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
12/04/2018

Fonte
www.9colonne.it

Innamorarsi nella terza età è possibile

Dall’Osservatorio di Reale Mutua dedicato al welfare emerge che instaurare una relazione in età avanzata migliora la vita di chi è solo, da molti punti di vista. Per il 53% degli i taliani essere in coppia è un motivo in più per mantenersi attivi e dedicarsi insieme alle passioni in comune.

Inoltre, per gli italiani la terza età è sempre più un periodo di pienezza e possibilità ed avere al proprio fianco un partner dà stimoli per mantenersi in forma e prendersi cura di sé, combattere la solitudine e persino migliorare l’autostima, scoprendo di poter ancora piacere.

Tuttavia, una nuova relazione dopo i 65 anni può anche essere fonte di preoccupazioni e difficoltà dovute, per esempio, all’eventualità di dover gravare, in caso di malattia, sull’altra persona, all’instaurare un nuovo equilibrio nel quotidiano, al doversi relazionare con figli e nipoti del partner e al non avere più le energie per fare quello che si faceva prima.


(Tratto dall’articolo www.9colonne.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

www.un.org

Sito ufficiale dell'ONU

www.portale.siva.it

Il Portale Italiano di informazione, guida e orientamento sugli ausili tecnici per l'autonomia, la qualità di vita e la partecipazione delle persone con disabilità.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Secondo lo studio effettuato del team di ricercatori della statunitense Columbia University, coordinati dalla Dott.ssa Maura Boldrini, contrariamente a quanto la scienza riteneva sino ad oggi anche negli anziani il cervello continua a rigenersarsi, purché sia sano.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 18/04/2018

Parola chiave: Ciclo di vita, Dati statistici, Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani, Qualità della vita

 

Un'indicazione suggerita da uno studio australiano e valida solo per le donne per prevenire ictus e infarti nella terza età consiste nell’aumentare il consumo di verdure e soprattutto di broccoli, cavoli e cavoletti di Bruxelles.

 

Scritto da Mandelli Bianca il 17/04/2018

Parola chiave: Alimentazione

 

In Colombia è partito uno studio pionieristico sul ruolo dell'enigmatica proteina tau nell'Alzheimer. I ricercatori sperano di identificare nuovi bersagli farmacologici studiando una mutazione genetica ereditaria che causa una forma precoce della malattia.

 

Scritto da Mandelli Bianca il 15/04/2018

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Ricerca

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5719 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.