|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
30/04/2018

Fonte
www.popsci.it

Il benessere della pet therapy nelle case di riposo

Secondo un team di ricercatori dell’Ohio, gli animali da compagnia che vengono portati all’interno delle case di cura o vi risiedono convivendo con un anziano, possono essere un vantaggio per tutti, ma gli amministratori devono anche considerare i possibili rischi come infortuni e malattie, e sviluppare politiche adeguate per evitarli.

I ricercatori hanno intervistato 95 amministratori di case di cura in tutto l’Ohio i quali a seguito delle esperienze con i pets, e hanno evidenziato che gli anziani sembravano più felici e tranquilli, riportando benefici fisici, sociali ed emotivi.

Dalla ricerca, inoltre, si evince che per ovviare criticità riguardo ai problemi di salute e sicurezza, come il diffondersi di infezioni o malattie che gli animali domestici potrebbero veicolare, la maggior parte delle case di cura designano operatori sanitari competenti per gli animali ed escludono anche quegli animali che di recente abbiano avuto diarrea, vomito o altro malessere.


(Tratto dall’articolo www.popsci.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Una alimentazione ricca di carboidrati potrebbe allungare la vita?

Tra gli abitanti delle isole di Okinawa (Giappone), ogni 100mila abitanti, si contano ben 68 centenari (più di tre volte il numero riscontrato in altre popolazioni a livello mondiale).

Quota 100 e gli anziani

È una splendida prospettiva o un danno costruito alle spalle di tanti individui e della comunità nazionale? Non voglio prendere una posizione drastica, ma indicare alcuni aspetti critici, derivanti dalla mie conoscenze culturali e cliniche, che ritengo possano portare qualche contributo ai concittadini per formarsi una propria idea sul provvedimento.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Un gruppo di scienziati della Washington University School of Medicine di St. Louis, negli USA, ha dimostrato che, anche quando l'età anagrafica è la stessa, il cervello delle donne è di circa tre anni più giovane rispetto a quello degli uomini.

 

Scritto da Dario Luciana il 18/02/2019

Parola chiave: Ricerca

 

Secondo alcuni dei dati dell’Ars Toscana sono sempre di più gli anziani malati (malattie croniche o tumori) che muoiono in ospedale. E sempre meno anziani usufruiscono dell’assistenza domiciliare nell’ultimo mese di vita.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 19/02/2019

Parola chiave: Analisi comparative

 

Da una ricerca dello "Studio di Giaccardi & Associati" è emerso che il così detto "turismo d'argento" è sempre in continuo aumento.

 

Scritto da Dario Luciana il 18/02/2019

Parola chiave: Invecchiamento attivo, Ricerca

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5935 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.