|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
11/05/2018

Fonte
www.federfarma.it

Con i social gli anziani si sentono meno soli

Da uno studio della Penn University, pubblicato sulla rivista scientifica New Media and Society, emerge che il ruolo dei social è importante per gli anziani, specie per chi ha limitazioni nella mobilità con conseguente ridotta possibilità di socializzazione.

Infatti chi di loro ha nella rete un ruolo attivo, postando o commentando, si sente meno solo e ha un maggior senso di interazione comunitaria.

Secondo S. Shyam Sundar, docente di comunicazione, gli sviluppatori di social network dovrebbero tener presente questa fascia di pubblico, creando nuove funzionalità a loro dedicate, incoraggiandoli a scambiare e visualizzare i messaggi, rendendo così la loro esperienza più interattiva.


(Tratto dall’articolo www.federfarma.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Studi sugli Omega3 in revisione

Studi recenti tendono a ridimensionare il ruolo degli Omega 3 nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Correlazione tra ormoni e religiosità

Un nuovo studio, condotto da Aniruddha Das della McGill University in Canada, ha scoperto che il livello di religiosità degli uomini di terza età potrebbe dipendere non solo dalla psicologia e dall’educazione ricevuta, ma  anche dal livello di certi ormoni sessuali, quali il testosterone.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

L’Associazione 50&Più, attraverso il suo Centro Studi, promuove un nuovo servizio per fornire informazioni, curiosità e spunti sulla vita in età anziana.

 

Scritto da Lacchi Nives il 12/10/2018

Parola chiave: Attività fisica, Ricerca

 

Secondo uno studio della Pennsylvania State University, pubblicato su Food Chemistry, il consumo di funghi può rallentare l’invecchiamento. Il merito è dovuto a due sostanze antiossidanti presenti nell’alimento, il glutatione e l’ergotioneina, entrambe in grado di migliorare la salute.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 05/10/2018

Parola chiave: Alimentazione, Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani

 

Gli anziani trascorrono gran parte del loro tempo in solitudine, spesso non per scelta. Eppure non dovrebbero mai essere lasciati soli: renderli partecipi della vita dei giovani allungherebbe la loro vita e quella di chi si fa di loro carico.

 

Scritto da Mathieu Enza il 11/10/2018

Parola chiave: Bisogni degli anziani

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5819 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.