|

|

|

|

|


Autore

Editore
Erickson 2018, pp.286

La vecchiaia tra venerazione e discredito. Storia e arte nel mondo occidentale

La patologia principale della vecchiaia è l’idea che ne abbiamo”. È con questa citazione di James Hillman (psicoanalista e filosofo statunitense) che si apre il saggio di Costanzi, Rotondi e Bertieri.

La pubblicazione parte dalla constatazione che esiste una distanza tra le effettive connotazioni del processo d’invecchiamento delle generazioni contemporanee e le rappresentazioni che prevalentemente vigono nella nostra società riguardo a questa tappa dell’esistenza umana, che viene, peraltro, perlopiù ignorata o evocata negativamente nell’organizzazione della vita collettiva.

Data questa premessa, gli autori intendono compiere una ricostruzione storica del ruolo sociale assegnato agli anziani nel mondo occidentale: andando a ritroso nel tempo troveremo davvero sempre conferma dello stereotipo dell’anziano rispettato e tenuto in grande considerazione dagli altri membri della collettività? Il conflitto tra generazioni è un fenomeno esclusivamente contemporaneo o ha precedenti in epoche più o meno remote? Il libro si pone queste e altre domande per capire se il discredito è caratteristico dell’epoca moderna o se esisteva anche nell’antichità, pur accanto a forme di rispetto e venerazione.

Il saggio è diviso in tre parti. La prima (Costanzi, “La vecchiaia nel mondo occidentale”) consiste in un excursus storico che, partendo dalla cultura giudaica e dall’antica Grecia, arriva al presente indagando diversi livelli dell’argomento: ruolo sociale, ruolo familiare, concreta condizione dei vecchi. Nella seconda parte (Rotondi, “La vecchiaia nelle arti figurative”), invece, viene fatta un’analisi di opere pittoriche (Klimt, Rembrandt, Van Gogh…) e scultoree (Carli, Sansovino, Baratta…) che nel corso dei secoli hanno tradotto atteggiamenti mentali ed emotivi associati alle vecchiaia in rappresentazioni visive. Infine, la terza ed ultima parte (Bertieri, “De senectute filmica”), sulla scia della sezione precedente, si occupa dell’immagine dell’anzianità sul grande schermo, mostrando, attraverso una nutrita carrellata di pellicole e registi di vario genere (da Ozu a Tornatore, da De Sica a Zach Braff), come la narrazione cinematografica della senilità si sia evoluta e adeguata al mondo circostante.


(Sintesi redatta da: Carlo Piloni)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Benessere lavorativo e benessere personale

Il corso si propone di indagare il rapporto tra il concetto di benessere e i diversi contesti di vita, con particolare attenzione al contesto lavorativo in ambito sanitario.

Pompe funebri e pubblicità ironica

Quando Beyond, una famosa agenzia di pompe funebri, ha, nel tentativo di fare ironia sfatando il tabù della morte, tappezzato Londra con immagini di surfisti che, invece della normale tavola, utilizzavano delle bare, gli inglesi non hanno gradito.

Ultimi inserimenti in Libro

 

Quando John Leland comincia a occuparsi di anziani per il New York Times, la sua disposizione d’animo è quella di chi si prepara a un viaggio attraverso la solitudine e il deterioramento fisico e mentale. Invece, la sua inchiesta prende una piega del tutto diversa.

 

Leland John, Solferino, 2018

 

L’Alzheimer è una malattia della quale si ha paura ancora prima che si manifesti. È temuta perché non si sa come curarla e per questo si comincia a sospettarla per impedimenti cognitivi normali. Ma non è vero che sia inevitabile: più della metà degli ottantacinquenni e oltre non ne soffre.

 

Benini Arnaldo, Raffaello Cortina Editore, 2018

 

Un romanzo tra guerra e pace, realistico e fantastico, poetico e fluviale, come il Po che bagna una terra avventurosa.

 

Conti Guido, Giunti, 2018

Visualizza altri Libri In archivio sono presenti 1689 Libri

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.