|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
19/05/2018

Fonte
www.villagecare.it

Il difficile ruolo del figlio caregiver

Prendersi cura di un genitore anziano è un compito molto complesso.

La vicinanza crea un rapporto con svariate emozioni che vanno da tenerezza, nostalgia, gratitudine, devozione, fino a frustrazione, dolore, tristezza, senso di colpa e rabbia. Quest’ultimo aspetto si rivela quando il ruolo di chi accudisce non è riconosciuto o la persona malata è agitata o aggressiva. La prima cosa da capire è che la rabbia è una reazione normale ed è bene non farsi schiacciare da sensi di colpa che generano stress dannosi.

 

Quando la situazione diventa difficile ci sono piccoli e grandi rimedi da attivare:

1.Pensare che nessuno può svolgere il ruolo di figlio
2. Sapersi perdonare nei cedimenti
3. Chiedere aiuto quando il fisico non è più in grado di reggere
4. Prendere tempo per capire le cause che fanno arrabbiare
5. Includere un po’ di svago e divertimento per sè e per chi si assiste
6. Offrire scelte limitate a chi viene accudito
7. Trovare modi sani per scaricare la rabbia
8. Ricordarsi che non sempre si può controllare le azioni della persona di cui ci si sta prendendo cura.
9.  Riconoscere che le relazioni passate possono influenzare il rapporto di oggi.

 

Il più grande errore che i figli fanno è quello di non ritagliarsi del tempo per avere cura di se stessi e non prendere in considerazione i gruppi di auto mutuo aiuto o i vari blog dove è possibile entrare in contatto con chi ha gli stessi problemi.


(Tratto dall’articolo www.villagecare.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Bando ANCeSCAO 2018/A con budget di €30mila riservato ai Centri che presentano la loro proposta in partenariato

Il  Bando riservato ai progetti in partenariato cofinanzierà  3 progetti, di cui uno riguarderà l'Italia Settentrionale (Emilia Romagna-Friuli Venezia Giulia-Liguria-Lombardia-Piemonte-Trentino Alto Adige-Valle d'Aosta-Veneto) uno l'Italia Centrale (Lazio-Marche-Toscana-Umbria) e uno l'Italia Meridionale (Abruzzo-Basilicata-Calabria-Campania-Molise-Puglia-Sardegna-Sicilia), ciascuno di essi avrà un finanziamento pari all' 80% dei costi totali ammessi con un massimo di 10mila euro.

L'utilità delle vaccinazioni nella popolazione anziana

La longevità si conquista. Il contributo della prevenzione per la salute dell’anziano è il titolo del convegno organizzato da Italia Longeva, rete del Ministero della salute sull’invecchiamento e la longevità attiva, con il patrocinio di Regione Toscana, Comune di Firenze e delle Società scientifiche di riferimento.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Presentate a Milano, presso l' Università Bocconi, le attività della Fondazione Sacra Famiglia che opera nel settore dell'assistenza: 122 anni di Storia, 23 sedi in tre Regioni, 13mila persone assistite attraverso prestazioni di qualità e percorsi di cura individuali, quasi 100 mila prestazioni erogate, 95,3 milioni di euro investiti nella missione e interamente ridistribuiti, circa 2mila collaboratori di cui l’84% a contatto con l’utente e 1.250 volontari.

 

Scritto da Desanti Gianni il 14/07/2018

Parola chiave: Counselling, Servizi assistenziali

 

A Bruxelles, il 26 giugno scorso, l'Alzheimer Europe (organizzazione che unisce 40 associazioni alzheimer europee) ha presentato al Parlamento Europeo l'Europeans Carers' Report 2018.

 

Scritto da Dario Luciana il 11/07/2018

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Ricerca

 

Le malattie di cuore sono la prima causa di morte  in Italia; circa 200.000 ogni anno, con un picco tra gli over 65.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 11/07/2018

Parola chiave: Longevità, Malattie cardiovascolari

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5759 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.