|

|

|

|

|


Autore

Fonte
Corriere della Sera
20/06/2018 p.15

Google scoprirà quando moriremo?

La lettura dei cosiddetti big data potrà forse consentire di stabilire con una certa attendibilità la data della morte di una persona; una equipe di Google sta lavorando a questa ipotesi, perfezionando un algoritmo.

Si tratterebbe di elaborare milioni di dati e trarre da essi le indicazioni del caso; sorge naturalmente la problematica della anonimità dei dati personali da raccogliere che sono tutti definibili come "sensibili" e che meritano dunque un grande livello di conservazione della privacy.

Un'eventuale previsione non avrebbe una particolare valenza scientifica, ma potrebbe essere importante soprattutto dal punto di vista economico per stabilire e studiare altri aspetti, come, ad esempio, la durata e i costi di un ricovero ospedaliero di una persona malata prima del suo decesso.


(Sintesi redatta da: Gianni Desanti)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Nemica Solitudine

Il 15 novembre si svolgerà a Padova il convegno nazionale: Nemica solitudine. Un titolo così drastico è stato deciso per sottolineare la gravità della condizione di vita di moltissime persone, oggi costrette dalle circostanze a consumare la propria esistenza nell’abbandono, senza supporti di parenti, amici, vicini, istituzioni.

Un'anestesia per ridurre le complicanze agli anziani dopo un inervento chirurgico

All'IRCCS, Istituto Nazionale Riposo e Cura Anziani di Ancona, sono in uso tecniche e procedure per ridurre al minimo le complicanze che posso insorgere dopo l'utilizzo dell'anestesia somministrata per effettuare un intervento chirurgico.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

La Fabbrica del Benessere, un progetto edilizio di 15,7 milioni di euro, sta prendendo corpo grazie all’integrazione tra finanziamento pubblico (Regione Abruzzo), bancario (Banca Europea Investimenti) e capitale privato (Atena Costruzioni). L’obiettivo è creare il primo esempio in Italia capace di unire l’attenzione al bisogno abitativo alla cura delle persone anziane e non autosufficienti.

 

Redazione, www.vita.it, 19/11/2018

Parola chiave: Abitazione, Cohousing

 

Uno studio condotto dall’università di Sussex e pubblicato sulla rivista Psychological Medicine ha associato la depressione ad un rapido invecchiamento cerebrale.

 

Pezzica Elettra, www.centrostudi.50epiu.it, 01/11/2018

Parola chiave: Depressione

 

Eravamo abituati ai ristoranti di cibo pronto e veloce affollati di teenager che prendono ordinazioni. Invece, negli Stati Uniti, le catene di fast food hanno preso a cercare personale senior e il fenomeno si inizia a notare anche in altri settori, come quello del trasporto aereo. 

 

Colarusso Gabriella, La Repubblica, 07/11/2018

Parola chiave: Lavoro dopo la pensione

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 64 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.