|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
13/07/2018

Fonte
www.redattoresociale.it

Percorsi montani per disabili

Quote e Ruote è il progetto della sezione Cai di Bergamo che intende offrire il piacere di vivere l’ambiente montano anche a chi in montagna non può più andare.

Il progetto è nato all’interno della sezione, grazie alla volontà di persone con disabilità appassionate di montagna; costoro si sono prefisse di mappare i sentieri delle Alpi Orobie per promuovere la mobilità in montagna delle persone disabili e accrescere una cultura del possibile nel contesto montano.

Andare in montagna è oggi possibile grazie ai mezzi tecnologici adatti e adattabili a ogni esigenza, dalla più semplice carrozzina manuale al Triride e T-Rocks, fino ad arrivare alle più potenti carrozzine a trazione integrale. L’importante è creare le opportunità e, se si conoscono le realtà del territorio e si interviene per rendere accessibili i percorsi, allora diventa possibile anche per le persone in carrozzina

Andare in montagna vuol dire godere della bellezza dell’ambiente, della libertà degli spazi aperti, della compagnia degli amici. Ma soprattutto è sinonimo di serenità e salute.


(Tratto dall’articolo www.redattoresociale.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Firenze: nasce nuovo centro orientamento per Alzheimer

A Firenze verrà aperto il nuovo sportello Montedomini, il polo di riferimento per l’Alzheimer che si occuperà di aiutare le famiglie di persone con questa patologia.

Malati cronici: in Italia 24 milioni

Il focus dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute, mostra che il 40% della popolazione italiana, cioè 24 milioni di persone, soffre di malattie croniche; la quota salirà a 25 milioni entro il 2028. La malattia più diffusa sarà l'ipertensione, seguita da artrite e artrosi.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

A Lisbona, nel laboratorio di arte urbana Lata 65, noti artisti di strada hanno fornito insegnamenti di base agli anziani sulla street art; coinvolgendo otto donne e tre uomini, di età compresa tra 59 e 90 anni.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 11/06/2019

Parola chiave: Animazione, Arte, creatività, Contesto urbano

 

Dal rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile (Bes), diffuso dall’Istat il 29 maggio scorso, emerge che a dicembre 2018 la speranza di vita alla nascita è di 82,7 anni a livello nazionale.

 

Scritto da Lacchi Nives il 14/06/2019

Parola chiave: Analisi demografica, Longevità

 

L'Università di Padova, in collaborazione con l'americana Harvard Medical School, sta studiando la sperimentazione di un indumento tecnologico che possa prevenire le cadute in soggetti anziani. Si tratterebbe di un guscio morbido, un capo di abbigliamento per correggere, sostenere ed evitare la perdita di equilibrio prevenendo il rischio di fratture e disabilità tipiche dell'età.

 

Scritto da Desanti Gianni il 11/06/2019

Parola chiave: Ausili, Tecnologia

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5974 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.