|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
29/07/2018

Fonte
www.fondazioneveronesi.it

Studi sugli Omega3 in revisione

Studi recenti tendono a ridimensionare il ruolo degli Omega 3 nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Anche la più recente revisione di studi del Cochrane Heart Group ha appena reso noti i risultati: consumare Omega-3, di per sé, influisce poco o nulla sul rischio di morte in generale, sul rischio di malattie cardiovascolari, ictus e infarti.

Tuttavia, prima di abbandonare i consigli a cui siamo stati abituati negli ultimi decenni, vale la pena sottolineare che il dato è più chiaro per gli integratori, molto meno per la dieta.

Comunque, secondo gli studi condotti, aumentare gli acidi grassi ALA (un tipo di omega-3) da fonti vegetali potrebbe fornire una modesta protezione verso alcune malattie, mentre non si hanno risposte chiare per quanto riguarda il consumo del pesce.


(Tratto dall’articolo www.fondazioneveronesi.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Carenza di medici nel futuro dell'Italia

Nei prossimi cinque anni mancheranno 11.800 medici, anche nell’ipotesi di un totale sblocco del turn over: i medici che lasceranno il servizio saranno infatti oltre 54 mila. Uno su tre lascia per motivi diversi dal raggiunto limite di età. Le carenze maggiori si registrano per igienisti, patologi clinici, internisti, chirurghi, psichiatri, nefrologi e riabilitatori.

I costi delle malattie croniche

Un padre cerca disperatamente il figlio di 26 anni, scomparso da qualche tempo, dopo aver scoperto di avere un cancro allo stomaco. Prima di rendersi irreperibile aveva dichiarato di non voler essere di peso alla sua famiglia per le spese del trattamento del tumore.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

L’Associazione 50&Più, attraverso il suo Centro Studi, promuove un nuovo servizio per fornire informazioni, curiosità e spunti sulla vita in età anziana.

 

Scritto da Lacchi Nives il 12/10/2018

Parola chiave: Attività fisica, Ricerca

 

Secondo uno studio della Pennsylvania State University, pubblicato su Food Chemistry, il consumo di funghi può rallentare l’invecchiamento. Il merito è dovuto a due sostanze antiossidanti presenti nell’alimento, il glutatione e l’ergotioneina, entrambe in grado di migliorare la salute.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 05/10/2018

Parola chiave: Alimentazione, Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani

 

Gli anziani trascorrono gran parte del loro tempo in solitudine, spesso non per scelta. Eppure non dovrebbero mai essere lasciati soli: renderli partecipi della vita dei giovani allungherebbe la loro vita e quella di chi si fa di loro carico.

 

Scritto da Mathieu Enza il 11/10/2018

Parola chiave: Bisogni degli anziani

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5819 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.