|

|

|

|

|


Autore

Editore
Actes Sud 2016, pp.324

Les vieux ne pleurent jamais

Il settimo romanzo di Celine Curiol è diviso in due parti. Nel primo, Judith e Janet fanno un viaggio. Potrebbe essere  Thelma e Louise , una versione settantenne.

In effetti, Judith, una vedova quasi gioiosa, e Janet prendono parte a un viaggio organizzato per anziani. Il narratore descrive poi i problemi della vecchiaia con uno sguardo lucido e umoristico.

Espatriata francese negli Stati Uniti, Judith nota come la società americana utilitarista rifiuta la "vecchia nazione" nel suo complesso. Per colmare il vuoto della sua vita, parte per la Francia, nella seconda parte del romanzo, alla ricerca di un fantasma del suo passato, suo fratello con cui deve regolare i conti.

Céline Curiol è una scrittrice quarantenne che rompe gli stereotipi della vecchiaia con precisione ed eleganza. La scrittura flessibile si adatta alle situazioni e alla sottigliezza di un fine della vita in cui non si piange semplicemente perché non ci sono più lacrime. Il passato le avrà esaurite tutte.


(Fonte: www.lapresse.ca)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

ISTAT registra un calo di nascite del 25% rispetto il 2008

Secondo i dati registrati dall'Istat nel report Natalità e fecondità della popolazione residente, il calo della fecondità e dei matrimoni sono tra le cause principali della diminuzione del numero di nascite nel 2017 (-15mila rispetto al 2016), in particolare dei primi figli (-25% rispetto al 2008).

L'alcol protegge contro l'insufficienza cardiaca

Uno studio condotto dalla Washington University di St. Louis e diffuso dall'Agenzia Reuters Health, ha rivelato che bere fino a sette drink a settimana (equivalente a a 0,35 litri di birra, un bicchiere di vino da 175 ml o uno shot di superalcolici da 45 ml) potrebbe proteggere dall'insufficienza cardiaca e aiutare a vivere più a lungo.

Ultimi inserimenti in Libro

 

Conoscere il mondo della malattia dall'interno dell'animo umano, interrogarsi sul senso, l'accettazione, la perdita, l'espressione stessa della vita quando si è arrivati a quell'ultima tappa cruciale. Occorre un cambiamento globale di visione dell'intera esistenza, per attraversare e accettare questo momento, ma soprattutto sentirsi ancora "oggetto d'amore". E ancora: come una profonda comunicazione affettiva e di contatto con un corpo fragile attraverso le mani sia capace di alleviare la sofferenza della disperazione e perfino la paura della morte, per tornare a far sentire profondamente la vita. Questo è il messaggio è l'intento di questo libro: amare fino all'ultimo respiro.

 

Sabatini Patrizia, Youcanprint, 2018

 

 

De Angelis Marta, Trenta Paolo, Maria Margherita Bulgarini, 2018

 

Negli ultimi decenni la comunità scientifica mondiale si è sempre più focalizzata sull’importanza dell’alimentazione nella prevenzione di molti tipi di malattie cronico-degenerative.

 

Avolio Ennio, Pecorella Claudio, Falco Editore , 2018

Visualizza altri Libri In archivio sono presenti 1702 Libri

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.