|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it
31/07/2018

"Caro anziano, ti telefono io". I bimbi che adottano i nonni

A Padova i bambini telefonano una volta a settimana agli anziani soli, per unire universi oggi sconosciuti ed estranei. Era nata come iniziativa in una scuola elementare, ma il grande successo porterà alla riapertura del filo diretto a settembre, estendendo il progetto a tutti i quartieri.
L’idea ha vinto il primo premio del concorso Cittadino globale del Comune e con quei trecento euro gli alunni della terza elementare dell’Istituto Arcobaleno di Brusegana hanno deciso di fare una festa assieme ai “loro" vecchi, con cui sono diventati amici.

Ci sono inoltre famiglie volontarie, che, grazie ai fondi stanziati dalla giunta, adottano anziani soli per un giorno, un fine settimana, anche per tutta l’estate. Ai "nonni in affido" vengono controllate le medicine, preparati i pasti, fatta la spesa e il bucato, smaltiti i rifiuti, saldate le bollette, letti libri e giornali.
Infine una trentina di anziani ha accettato la "convivenza temporanea", e sono ospitati in case con bambini, per ricostruire le relazioni perdute tra generazioni.

Il problema della solitudine è molto presente anche a Padova, dove, su 210 mila residenti, gli over 75 soli sono 5.780, di cui 3.705 coppie senza parenti e 1.054 persone assistite dai volontari dei circoli Auser. Persone autosufficienti, ma che non hanno compagnia. L’idea di far chiamare i bambini al posto dei volontari nella telefonata settimanale di compagnia è venuta alla maestra Francesca Contarello. I bambini sono stati preparati anche simulando dialoghi ed hanno costruito dei rapporti importanti per loro e per gli anziani.


(Fonte: www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

I lavoratori più anziani sono più produttivi dei più giovani?

Secondo uno studio effettuato dall’International Longevity Center nel Regno Unito chi invecchia in buona salute sarebbe addirittura più produttivo rispetto ai colleghi più giovani. Rimane peraltro il dubbio che i vantaggi di questa situazione siano ascrivibili solo alla comunità e non all'interessato.

Mancano i medici: un allarme soprattutto per gli anziani

Presto mancheranno nel nostro sistema sanitario 70.000 medici, a causa dei vari meccanismi (naturali e artificiosi) di pensionamento. Il fatto provoca grande preoccupazione...

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Per la Giornata mondiale della salute mentale, Eurostat evidenzia le statistiche che indicano che nel 2014 il 7% della popolazione dell'Unione europea (UE) ha riferito di avere una depressione cronica.  Per gli anziani over 75, la depressione ha un peso ancora maggiore: ne soffre un europeo su dieci. Per quanto riguarda l'Italia, i dati sono inferiori alla media europea di circa 1,5 punti.

 

Redazione, www.quotidianosanita.it, 10/10/2018

Parola chiave: Dati statistici, Depressione

 

Una "memoria" di riserva a portata di smartphone che, all'occorrenza, aiuta a ricordare i nomi, volti, scadenze. 

 

D'Amuri Vincenzo, www.centrostudi.50epiu.it, 26/09/2018

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Strumenti informatici e telefonia

 

Le modifiche apportate in legge di bilancio alla proposta di legge Iori hanno creato la paradossale situazione per cui qualche migliaio di educatori oggi è fuorilegge nei servizi socio-sanitari in cui da anni lavora.

 

Bollani Marco, www.vita.it, 13/09/2018

Parola chiave: Legislazione nazionale, Operatore socio-assistenziale e sanitario

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 59 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.