|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
15/10/2018

Fonte
www.anconatoday.it

Falconara: in arrivo il contributo per anziani non autosufficienti

A Falconara c’è tempo fino al 5 novembre per presentare domanda per l’assegno di cura per anziani non autosufficienti, relativo al periodo che va dal primo gennaio al 31 dicembre 2019. Il contributo di 200 euro mensili è destinato alle persone anziane non autosufficienti, residenti e domiciliate nel Comune di Falconara, le cui famiglie abbiano attivato interventi di supporto assistenziale, gestiti direttamente dagli stessi familiari o con l’aiuto di assistenti privati, in possesso di regolare contratto di lavoro.

Per richiedere l’assegno di cura occorre aver compiuto 65 anni di età, essere residente e domiciliato a Falconara, essere in possesso della certificazione di invalidità al 100 per cento e usufruire dell’indennità di accompagnamento.

La domanda può essere consegnata al front office della sede comunale di piazza del Municipio 1, oppure inviata via pec all’indirizzo comune.falconara.protocollo@emarche.it, o spedita per raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede di piazza del Municipio 1. Sulla base dei requisiti verrà stilata una graduatoria.


(Tratto dall’articolo www.anconatoday.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Vantaggi della Pet therapy

Ad oggi  sono molti gli studi scientifici che dimostrano i vantaggi della Pet therapy; in particolare nel campo della geriatria e della psicologia. Molte case di riposo introducono animali e un recente studio dell’Università di Parma mostra come, in questi contesti, diminuiscano gli stati di ansia, depressione, apatia, solitudine.

Parlare più lingue può contrastare l'Alzheimer

Secondo uno studio, condotto dai ricercatori della Concordia University e pubblicato su Neuropsychologia, parlare due lingue aiuta a contrastare la malattia di Alzheimer e le malattie legate al deterioramento cognitivo.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Un gruppo di scienziati della Washington University School of Medicine di St. Louis, negli USA, ha dimostrato che, anche quando l'età anagrafica è la stessa, il cervello delle donne è di circa tre anni più giovane rispetto a quello degli uomini.

 

Scritto da Dario Luciana il 18/02/2019

Parola chiave: Ricerca

 

Secondo alcuni dei dati dell’Ars Toscana sono sempre di più gli anziani malati (malattie croniche o tumori) che muoiono in ospedale. E sempre meno anziani usufruiscono dell’assistenza domiciliare nell’ultimo mese di vita.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 19/02/2019

Parola chiave: Analisi comparative

 

Da una ricerca dello "Studio di Giaccardi & Associati" è emerso che il così detto "turismo d'argento" è sempre in continuo aumento.

 

Scritto da Dario Luciana il 18/02/2019

Parola chiave: Invecchiamento attivo, Ricerca

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5935 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.