|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
24/10/2018

Fonte
www.huffingtonpost.it

Il cervello delle donne è più attivo di quello degli uomini

Il cervello femminile pare più attivo di quello dei maschi, perché l’afflusso sanguigno è maggiore.

Lo studio è stato condotto in California da un team della Amen Clinics di Newpor, utilizzando la Tomografia ad emissione di fotone singolo, che permette di misurare il flusso sanguigno all'interno del cervello.

I dati raccolti indicano che il cervello femminile è particolarmente attivo nella corteccia prefrontale e nel sistema limbico: questo è forse il motivo per cui le donne tendono a mostrare maggior empatia, intuizione e autocontrollo, ma anche una maggior inclinazione ad ansia, depressione, insonnia e disturbi alimentari.

Al contrario, l'attività cerebrale maschile è risultata più elevata nelle aree legate alla visione e alla coordinazione.

Queste differenze risultano molto utili per capire le maggiori probabilità di soffrire più o meno di disturbi, in particolare per quantificare il rischio di andare incontro a disturbi cerebrali come l'Alzheimer.


(Tratto dall’articolo www.huffingtonpost.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

La convivenza con un animale domestico migliora la vita degli anziani

Dalla ricerca condotta da Senior Italia FederAnziani, la Federazione delle associazioni della terza età, e Mars Italia, azienda leader nel settore del petcare, risulta che vivere con un animale, gatto o cane, abbia un impatto positivo sugli over 65.

Birthday

E’ una notte di luna piena.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

L'indagine di Acri-Ipsos ha reso noto i risultati sul tema "L'etica del risparmio e lo sviluppo".

 

Scritto da Dario Luciana il 12/11/2018

Parola chiave: Crisi economica, Ricerca

 

Spesso si tende a pensare che la popolazione anziana debba ridurre al minimo il consumo di proteine a causa dell’età. Invece, un recente studio, pubblicato sul Journal of American Geriatric Society, sembra affermare esattamente l’opposto.

 

Scritto da Dario Luciana il 12/11/2018

Parola chiave: Alimentazione, Prevenzione, Ricerca

 

Secondo un sondaggio realizzato da Ipsos per Fondazione Korian, il 49% dei nonni italiani aiuta economicamente figli e nipoti, contro il 24% della media europea. Lo stesso sondaggio ci dice che il 61% degli over 65 italiani danno costantemente consigli a figli e nipoti, su argomenti disparati, dalla scuola, al lavoro, alle relazioni.

 

Scritto da Cppi Mariarosa il 09/11/2018

Parola chiave: Analisi comparative, Rapporti intergenerazionali

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5842 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.