|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
29/10/2018

Fonte
www.today.it

In arrivo il provvedimento sulle videocamere in asili e strutture per anziani

È prossimo al via libera il ddl sulla videosorveglianza in asili e strutture per anziani e disabili. Il provvedimento è già approdato nell'aula di Montecitorio per la discussione generale.

Il ddl dovrà poi andare al Senato. Resta ancora aperto il nodo sulle coperture. "Nel mio ddl - dice la deputata Annagrazia Calabria all'Adnkronos- parliamo di 5 milioni di euro per il primo anno. Confidiamo nel buonsenso del governo. Stiamo parlando di bambini, anziani... Sono certa che i fondi si troveranno". La legge trae ispirazione dai casi di cronaca su violenze e maltrattamenti in asili o case di riposo ed ha trovato un largo consenso tra le forze politiche.

Il ddl è composto di 7 articoli. Il primo spiega le finalità della legge ovvero quella di "prevenire e contrastare, in ambito pubblico e privato, condotte di maltrattamento o di abuso, anche di natura psicologica, in danno dei minori negli asili nido e nelle scuole dell'infanzia e delle persone ospitate nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani e persone con disabilità". E proprio la videosorveglianza viene individuata come uno strumento di prevenzione. Si tratterà di telecamere a circuito chiuso, è vietato l'uso di webcam. Il tutto, assicura Calabria, nel rispetto della privacy. 


(Tratto dall’articolo www.today.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Le pensioni sono sufficienti per garantirsi l'assistenza familiare?

Dal risultato dell’analisi condotta per Il Sole 24 Ore del lunedì da Domina (associazione nazionale di famiglie datori di lavoro domestico), emerge che con la sola pensione il 52,9% degli anziani può permettersi l’assistenza di un lavoratore domestico per appena cinque ore alla settimana. Il 17,8% può pagare un aiuto per 25 ore e appena il 9,5% può aspirare a una badante convivente.

La solitudine accomuna anziani e caregiver

Il prof. Marco Trabucchi, psicogeriatra, in un articolo su Avvenire del 15 marzo 2019 evidenzia una situazione ormai diffusa non solo in Italia: crescono gli anziani, molti dei quali colpiti dal dramma della solitudine, condizione che li accomuna spesso anche ai loro caregiver.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

I ricercatori della St George’s University di Londra, guidati da Tess Harris, hanno esaminato i dati relativi a 1.297 partecipanti a studi clinici sulla attività motoria registrata dal contapassi. Metà dei partecipanti è stata invitata ad usare il contapassi per 12 settimane mentre all’altra metà è stato chiesto utilizzarlo.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 15/07/2019

Parola chiave: Disturbi e malattie legati all'invecchiamento, Osteoporosi, Qualità della vita

 

Il magazine di Vita disponibile da luglio 2019 non si sofferma solo sul dato demografico che conferma l'allungamento della vita e la maggiore presenza percentuale nella società degli anziani, ma indica come necessario un cambio di paradigma economico e sociale dentro il quale il Terzo settore può essere un protagonista.

 

Scritto da Desanti Gianni il 11/07/2019

Parola chiave: Invecchiamento attivo

 

In base al progetto di Birra Moretti Deliver-A-Nonna, dal 22 al 27 luglio a Londra e Brighton gli abitanti potranno ospitare una nonna italiana che cucinerà a domicilio. Le nonne proporranno tre piatti e gli ospitanti potranno cimentarsi a cucinare assieme. 

 

Scritto da Faraglia Sonia il 10/07/2019

Parola chiave: Tempo libero, hobbies

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5994 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.