|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
04/11/2018

Fonte
tg24.sky.it

Con il passare degli anni diventa difficile ricordare ciò che si vede

Uno studio del Baycrest's Rotman Research Institute ha dimostrato che nelle persone della terza età la relazione tra quel che vedono gli occhi e il ricordo di ciò che si è visto viene compromessa, perché diminuisce l’attività celebrale.

La dottoressa Jennifer Ryan, una delle autrici dello studio, afferma che "gli occhi e il cervello prendono informazioni da ciò che li circonda, ma l'aspetto di collegamento che crea un ricordo sembra rompersi con il passare degli anni. Quando non si crea la memoria, anche se l'oggetto si è visto più volte, continua a non essere familiare".

La ricerca è stata condotta su 21 persone di età compresa tra 64 e 79 anni e su altre 20 tra i 19 e i 28 anni. La differenza di età tra i due gruppi ha permesso di scoprire che gli anziani non costruiscono la memoria allo stesso modo dei giovani.


(Tratto dall’articolo tg24.sky.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Raccolta fondi per chi offre sanità ai poveri

L’Afmal – Associazione con i Fatebenefratelli per i Malati lontani lancia una campagna di raccolta fondi attraverso il numero solidale 45590.

Cuore: antiossidanti, la chiave per ringiovanire le coronarie

Uno studio svolto dall’Università del Colorado di Boulder (Usa) ha individuato nella somministrazione di un farmaco antiossidante specifico per i mitocondri, le centrali energetiche delle cellule, la possibilità di ringiovanire i vasi sanguigni di 15-20 anni nel giro di sei settimane.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

L'indagine di Acri-Ipsos ha reso noto i risultati sul tema "L'etica del risparmio e lo sviluppo".

 

Scritto da Dario Luciana il 12/11/2018

Parola chiave: Crisi economica, Ricerca

 

Spesso si tende a pensare che la popolazione anziana debba ridurre al minimo il consumo di proteine a causa dell’età. Invece, un recente studio, pubblicato sul Journal of American Geriatric Society, sembra affermare esattamente l’opposto.

 

Scritto da Dario Luciana il 12/11/2018

Parola chiave: Alimentazione, Prevenzione, Ricerca

 

Secondo un sondaggio realizzato da Ipsos per Fondazione Korian, il 49% dei nonni italiani aiuta economicamente figli e nipoti, contro il 24% della media europea. Lo stesso sondaggio ci dice che il 61% degli over 65 italiani danno costantemente consigli a figli e nipoti, su argomenti disparati, dalla scuola, al lavoro, alle relazioni.

 

Scritto da Cppi Mariarosa il 09/11/2018

Parola chiave: Analisi comparative, Rapporti intergenerazionali

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5842 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.